Paolo Bert e Debora Cardone i vincitori dell’ultima tappa del circuito La Sportiva Vertical Sunsets di Pramollo (TO)

Di GIANCARLO COSTA ,

Debora Cardone vincitrice a Pramollo dell'ultima prova La Sportiva Vertical Sunset (foto organizzazione)
Debora Cardone vincitrice a Pramollo dell'ultima prova La Sportiva Vertical Sunset (foto organizzazione)

Su per la Voouta, che tradotto significa su per i tornanti, è la gara giunta alla terza edizione e quest’anno valevole anche come ultima tappa del circuito La Sportiva Vertical Sunsets. Partenza da Rue e arrivo a Pomeano, due borgate del comune di Pramollo, collegate da un sentiero lungo 2,2 km e 350 metri di dislivello. Percorso interamente corribile, con pendenze agevoli per via dei moltissimi tornanti, e giro finale nella borgata di Pomeano. Record di partenti con 196 atleti che si sono presentati al via, accompagnati da una giornata perfetta dal punto di vista meteorologico.

Dopo le due vittorie di MOLETTO e quella di ROSTAN è Paolo BERT (Podistica Valle Infernotto) a scrivere il suo nome tra i vincitori di tappa, vincendo con il tempo di 14’43”, secondo, staccato di 4” Marco MOLETTO (Podistica Val Vermenagna) e terzo a 31” Andrea ROSTAN (Atletica Saluzzo).

Tra le donne non riesce il poker per OLIARO che deve arrendersi a Debora CARDONE (ASD Valli di Lanzo) che vince con il tempo di 18’02”, seconda Giulia OLIARO (Atletica Pinerolo) staccata di 1’31” e terza Alma RRIKA (Giò 22 Riviera) a 1’55” dalla vincitrice.

La serata si è conclusa con la ricca cena a cura della Pro Loco di Rue a cui sono seguite le premiazioni del circuito.

La vittoria finale del circuito è andata a Marco MOLETTO e Giulia OLIARO. Al maschile secondo posto pari merito per Paolo BERT ed Andrea ROSTAN, mentre al femminile chiude seconda Alma RRIKA e terza Monica BRUNO FRANCO.

Successo per il neonato circuito La Sportiva Vertical Sunsets che ha visto al via nelle 4 prove un totale complessivo di 706 atleti. Riscontro positivo per la formula di gare, un vertical infrasettimanale, che molti atleti hanno sfruttato per fare un allenamento di qualità in compagnia e con la motivazione dalla classifica. Ad ogni gara è stata garantita la cena ed il pacco gara a tutti gli atleti a fronte di un ridotto costo di iscrizione. Inoltre, per ogni concorrente, 1 euro sarà devoluto in beneficenza alle associazioni I Run for Find the Cure e LND.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti