Orna Trail: a Ornavasso vittorie di Brizio e Berlinghieri sui 34 km di Piana e Bona sui 17 km

Di GIORGIO PESENTI ,

ORNA trail premiazione finale foto Valetudo
ORNA trail premiazione finale foto Valetudo

Nel territorio della ex repubblica dell’Ossola sabato 23 aprile si è parlato un po’ Bergamasco. La manifestazione trail del circuito VCO è stata organizzata con la consueta passione dai ragazzi di Ornavasso; questo territorio è tristemente famoso per la linea di difesa Cadorna, zona nord verso la Svizzera. La gara più dura è scattata dalla località laghetto delle rose alle ore 8, i chilometri da scarpinare sono stati 34 per un dislivello complessivo di 4.800 metri; il meteo non ha rovinato questa festa del trail ossolano, sulla capoccia dei trailer sono cadute poche gocce di pioggia e alla fine questa nuvolosità primaverile ha reso un ottimo servizio ai corridori rendendo la temperatura molto gradevole.

La gara femminile è stata sempre saldamente appesa alle capacità atletiche di una certa Emanuela Brizio, l’aquila Valetudo di Aurano (Verbania), dopo il fatidico via, è schizzata decisamente al comando facendo la barba a quasi tutti i colleghi maschi. La gara maschile invece è stata combattutissima, nei primi due chilometri di gara ha tirato l’andatura l’aquila Valetudo Racer Paris Giovanni tallonato dal compagno di società il bergamasco di Colere Belinghieri Clemente e dal forte atleta di casa Comazzi Alberto targato Ossola skyrunning. Sulla prima salita Comazzi Alberto accende la miccia del suo motore e con grande grinta semina il panico nel gruppo e si invola davanti a tutti, il duo della Valetudo Racer, Belinghieri e Paris stringono i denti e per 90 minuti viaggiano nei top cinque fuori soglia, questo per tentare di contenere lo svantaggio dallo scatenato Comazzi. Nella penultima discesa il vincitore dell’Ossola trail di due settimane fà Belinghieri Clemente, si fà coraggio e tira una discesa delle sue mettendo in difficoltà tutti gli avversari, questo forcing di Belinghieri sull’ultima salita stronca definitivamente la resistenza di Comazzi e tutto solo si è presentato sotto l’arco di trionfo di questo trail dell’Orna Trail con un tempo finale da top runner, 3h16’39”, secondo il favorito della vigilia l’ossolano Comazzi Alberto 3h19’34”, bronzo per il Salomon Borgialli Riccardo 3h25’37”, quarto Cappelletti Fabio 3h29’26” team Genzianella e quinto il generoso Paris Giovanni 3h31’23”.

Ottava assoluta la campionessa Brizio Emanuela, per la più volte iridata di skyrunning il miglior tempo finale rosa 3h52’45”, che dire di super Manu semplicemente “E’ Eccezionale”! Seconda la forte Yulia Baikova 4h28’22” team Vibram, terzo posto per Brunatti Monica 4h41’13”, bel quarto posto per l’aquila Valetudo Emanuela Manzoli 4h51’41” e altrettanto ottimo il settimo gradino per Vergura Carmela. Al top nella classifica over 60 maschile il brembano Baroni Antonio team Valetudo ottimamente 28° assoluto. Trailer classificati 132, per il team Valetudo si è ritirato dopo un caduta Costantin, a Paolo gli auguri di una pronta guarigione.

Nel trail di 17 km per un dislivello complessivo di 2.400 metri, con inizio gara alle ore 9.30, altra nota lieta in campo maschile per la Valetudo Racer con Rolando Piana, che ha ingaggiato una bella lotta con Stoppini Mauro team Genzianella e alla fine Rolando ha avuto la meglio con il tempo vincente di 1h35’32”, secondo Stoppini Mauro 1h41’46” terza piazza per Frassetti Ennio team Ossolaskyrunning 1h45’05”, di valore il volo al sesto posto per l’aquila Valetudo Toniolo Mauro, altri risultati delle aquile: 18° Tabacchi Alberto, 30° Bortolotti Stefano, 55° Negri Piero e 136° Giorgio Pesenti.

Nel 17km rosa prima Bona Daniela Ossola skyrunning 2h17’27” seconda Barbarit Marion 2h23’02” terza Marconi Sara 2h25’31” per la Valetudo 28° Pagani Monica.

Per classifica http://www.wedosport.net/pub/cf/vedi_classifica.cfm?gara=42461

Di Giorgio Pesenti

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti