Orienteering Finale di Coppa Italia e Campionati Italiani staffetta sprint a Peschiera del Garda

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio Campionato Italiano a staffetta Sprint Orienteering (foto infosport)
Podio Campionato Italiano a staffetta Sprint Orienteering (foto infosport)

L'ultimo week end di ottobre ha visto la chiusura del calendario nazionale di corsa orientamento con la 2 giorni del lago di Garda.

Sabato 26 una gara sprint a Peschiera del Garda a chiuso la Coppa Italia, 7 prove da marzo ad ottobre nelle 3 discipline sprint, middle e long.
In questa gara il canavesano Leonardo Curzio si è piazzato al 2° posto, confermando la stessa posizione in Coppa Italia, a 23" dal bolognese Massimo Balboni, vero mattatore della categoria con 3 vittorie ed altri buoni piazzamenti contro l'unica vittoria, 2 secondi posti ed altri piazzamenti per il portacolori della società eporediese Orientamondo che per il 2° anno sale sul podio di questo circuito nazionale.
In M14 Paolo Trisciuc è giunto 23° con un 41° posto finale in Coppa Italia.
Nella categoria Elite maschile Samuele Curzio è giunto 6° risalendo ai piedi del podio nella classifica finale di Coppa, per lui un 4° posto decisamente positivo per la sua continuità di rendimento. Nell'elite femminile Lucia Curzio si è piazzata al 10° posto in Coppa Italia.

Domenica 27 è andata in scena una delle gare più attese della stagione per la sua valenza di squadra: il campionato italiano staffetta sprint, ovvero una formazione di 3 atleti con obbligo di schierare una donna nella prima frazione, che si confrontano su percorsi di 15’ circa. La polisportiva Masi Casalecchio sul Reno (Bo) dei fratelli Curzio arrivava a questa gara forte del titolo assoluto 2017 e dell'argento 2018. Per il 2019 la formazione era confermata per i 2/3 con Viola Zagonel (campionessa d'Italia) che prendeva il posto di Lucia Curzio al lancio e con la conferma di Samuele Curzio in 2^ frazione e la chiusura affidata all'espertissimo Alessio Tenani, vincitore a Peschiera. Dopo una prima frazione chiusa da Zagonel con netto vantaggio (1' circa) sui rivali del Primiero Samuele Curzio riusciva a mantenere un vantaggio di 5" sul primierotto De Bertolis, atleta della nazionale, ed a lanciare in testa Alessio Tenani che utilizzava tutta la sua esperienza e capacità agonistica per tenere a bada il terzo frazionista di Primiero che chiudeva al secondo posto a 15" dalla Pol. Masi che dimostrava il suo valore tecnico vincendo, oltre al titolo assoluto, anche il titolo junior.

Fonte infosport

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti