Orienteering Campionati Italiani Sprint e Middle Monte Bondone/Sopramonte (TN)

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio femminile orienteering campionati italini monte bondone 2014
Podio femminile orienteering campionati italini monte bondone 2014

Lucia Curzio si è confermata grande protagonista della specialità sprint di corsa orientamento vincendo la medaglia d’argento al campionato italiano sprint che si è disputato sabato 26 aprile a Sopramonte, sulle pendici del Monte Bondone, sopra Trento. In una gara disputata nelle intricate vie del borgo trentino e le coltivazioni adiacenti, Lucia ha difeso con onore il titolo vinto nel 2013 a Subiaco facendosi superare solo dalla favorita Michela Guizzardi del Cus Bologna, ma lasciandosi dietro tutte le altre atlete italiane che, come lei, puntano ad una maglia azzurra per i prossimi mondiali di luglio che si svolgeranno in Italia, trentino e veneto. Per la Guizzardi un tempo di 16’51” contro il 17’50” di Lucia Curzio (Pol. Masi) e 18’11” di Carlotta Scalet (Primiero).

Buona anche la gara di Samuele Curzio (Pol. Masi), rovinata con una disattenzione in vista dell’arrivo che gli ha fatto saltare il penultimo punto e buttare via una medaglia d’argento sicura in M Junior.

Nella categoria W Junior Gaia Sebastiani (Orientamondo) non è riuscita a trovare una velocità di lettura efficace e si è piazzata al 10° posto attardata di 3’30” dalla vincitrice Beatrice Baldi della Forestale.

Nella categoria Master 55 Leonardo Curzio (Orientamondo) è riuscito a salire sul podio del Campionato Italiano vincendo un bronzo sfuggito altre volte per errori banali. La vittoria è andata al bolognese Massimo Balboni in 13’46”, secondo Tullio Manziniello (Trentino) in 15,32” e terzo Leonardo Curzio in 16’01” con una paio di disattenzioni che gli sono costate sicuramente l’argento.

Domenica 27 si sono svolti i Campionati Italiani Middle, nella carta di monte Bondone/Sopramonte.

Lucia Curzio ha confermato il suo buon momento piazzandosi al 5° posto a poco più di 2’ dalla Guizzardi che ha bissato il titolo del giorno precedente.

In M20 pronto riscatto di Samuele Curzio che vince l’argento recriminando su alcuni minuti persi nella prima parte di gara. In W18 Gaia Sebastiani si muove lenta nell’ intricato bosco del Bondone e si piazza al 6° posto con ampio distacco dalle sorelle Taufer del Primiero che si portano a casa oro e argento.

In M55 Leonardo Curzio fa alcune scelte sbagliate attraversando zone di corsa molto lenta e finisce all’11° posto a 12’ da De Paoli di Primiero, vincitore a sorpresa del titolo 2014.

Di Leo Curzio

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti