Orienteering Campionati Italiani Sprint e Long

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio master 60 campionati italiani corsa orientamento (foto infosport)
Podio master 60 campionati italiani corsa orientamento (foto infosport)

Nella tradizionale data di inizio settembre si sono disputati i Campionati Italiani di Corsa Orientamento nelle discipline Sprint e Long. Per il 2018 la federazione italiana ha scelto la Regione Puglia come sede del massimo appuntamento agonistico nazionale, ponendo i concorrenti in terreni di gara nuovi e con caratteristiche tecniche differenti dai classici percorsi del nord e centro Italia.
La gara sprint si è disputata nel centro storico di Martina Franca, un classico budello con vicoli e stradine in ordine sparso, che hanno costretto i concorrenti ad una continua attenzione sull’itinerario ed una costante presenza mentale sulla carta per non perdere il riferimento con la realtà che si stava attraversando di corsa. Nella categoria Elite ottima prova di Samuele Curzio (Pol.Masi di Casalecchio) che si è piazzato al 4° posto con 14’02” a 30” dal bronzo di Alessio Tenani, un veterano delle sprint, e poco più di 1’ dal vincitore Riccardo Scalet. Nella categoria Elite Femminile Lucia Curzio si è piazzata al 11° posto; tra i Master +55 Leonardo Curzio si è piazzzato 5° posto.

La gara Long di domenica 9 si è disputata nel “Parco delle querce” di Crispiano, una grande distesa di terreni aperti, in parte incolti, con zone boscose, dissodate, muri divisori. Scarso il dislivello, ma decisamente impegnativa la parte fisica per il terreno sconnesso, ricco di macchia mediterranea ed il caldo intorno ai 30”. Negli Elite Samuele Curzio si è piazzato 8°, confermando il suo valore e dando buoni segnali per il resto del finale di stagione mentre Lucia ha pagato la non buona condizione fisica ed è giunta 10^ dopo 1h57’ di gara con la parte finale in netto calo. In M60 pronto riscatto di Leonardo Curzio che ha vinto il titolo italiano, bissando quello già vinto a Maggio sulla distanza “Middle”. Le caratteristiche del percorso gli hanno permesso di sfruttare le sue doti di fondo e di chiudere in 49’25” lasciando ad oltre 5’ il bolognese Balboni giunto secondo.

Fonte infosport

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti