Orienteering Campionati Italiani Middle: titoli assoluti per Klaus Schgaguler e Michela Guizzardi, Lucia Curzio bronzo tra le junior.

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio ai tricolori middle di orienteering (foto grupposportivoforestale.it)
Podio ai tricolori middle di orienteering (foto grupposportivoforestale.it)

L'altopiano di Asiago, uno dei terreni più complicati per un orientista, ha dato filo da torcere agli 800 atleti, provenienti da tutta italia, per l'edizione 2011 del campionato italiano di corsa orientamento sulla distanza "middle".

Questa disciplina prevede una gara di qualifica il sabato ed una finale la domenica, con lo scopo di snellire, ovvero dividere, i partecipanti in base alle loro qualità e far disputare una finale tecnicamente impegnativa solo agli atleti migliori, dando la possibilità ai meno esperti di fare una seconda gara (finale B) adatta al loro livello.

Non fosse bastato il terreno molto dettagliato, mosso, e poco corribile dell'altopiano a rendere la gara complicata, le condizioni meteo hanno portato la competizione a condizioni limite con pioggia e vento, facendo desistere molti concorrenti a prendere il via e aumentando le difficoltà, fisiche e mentali, ai concorrenti.

Nella gara assoluta, Klaus Schgaguler e Michela Guizzardi hanno vinto il titolo italiano sulla middle distance. Argento per Nicole Scalet (Primiero) e Alessio Tenani (Forestale). Bronzo a Johanna Murer (Tol) e Daniele Pagliari (Forestale).

Per lo Junior PiemonTeam le premesse delle qualifiche erano positive, con Samuele Curzio (M20) e Gaia Sebastiani (W16) che accedevano facilmente alla finale A e con Anita Curzio che, al suo primo anno nelle categorie agonistiche, conquistava un posto per la finale A in W16. Fuori dai migliori rimanevano Francesco Blotto e Marco Dibenedetto in M16, alle prime gare in terreni così impegnativi.

Le gare di finale non erano fortunate con Gaia e Samuele che, anche condizionati dal pessimo meteo, non riuscivano a trovare il ritmo di gara giusto, accumulando secondi preziosi di distacco ad ogni punto, per poi finire in 10^ posizione a pochi minuti dai vincitori. Nella finale B Francesco Blotto chiudeva al 10° posto, mentre Anita e Marco non prendevano il via.

Di altro tenore la prestazione di Lucia Curzio (pol. Masi di Bologna) che in W20 è entrata tranquillamente in finale per poi conquistare una brillante medaglia di bronzo che la riporta nell'elite degli junior italiani. Davanti a lei le amiche Carlotta Scalet e Claudia Zanetel di Primiero, quest'ultima a soli 30", e dietro le altre pretendenti ad un posto nella squadra azzurra. Grazie a questa prova i tecnici della nazionale hanno convocato Lucia ad un raduno junior in Polonia, in cui definiranno l'esatta composizione della squadra azzurra per la rassegna iridata di giugno.

Nelle categorie master Leonardo Curzio ha corso in M45, una categoria ormai ricca di atleti di alto livello, con il passato nelle squadre nazionali, effettuando 2 gare regolari, senza errori particolari, ma con alcune incertezze e tratti lenti, che lo hanno classificato al 19° posto del campionato italiano. Sempre per Orientamondo Claudio Blotto ha corso in MB, una categoria adatta alle prime esperienze agonistiche tecnicamente interessanti, classificandosi in entrambe le gare intorno al 22° posto. (Leo Curzio)

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti