ORIENTEERING – 4ª prova di Coppa Italia sull'altopiano dell’Argentario (TN)

Di GIANCARLO COSTA ,

L’altopiano dell’Argentario, poco a nord di Trento, è stato il protagonista della 4^ prova di Coppa Italia di corsa orientamento che ha richiamato oltre 700 atleti da tutta Italia nel fine settimana del 5 giugno. Nel comune di Civezzano sono già state organizzate altre gare di livello nazionale negli ultimi 2 anni, ma la complessità del terreno, gli innumerevoli avvallamenti, buche e depressioni ne fanno una miniera inesauribile per gli appassionati di carta e bussola, e terreno di gara ideale, senza favoritismi per gli indigeni.

La 4^ prova di Coppa Italia chiude la prima parte del calendario agonistico, per dare spazio alle manifestazioni internazionali, per squadre nazionali, o alle “5 giorni” che si svolgono in tutta Europa nel periodo estivo. Il calendario nazionale riprenderà a settembre con il campionato italiano sulla lunga distanza (11 settembre a Bellamonte-Predazzo) e terrà viva l’attenzione degli sportivi fino a metà novembre.

Veniamo all’ultimo atto di questo periodo, una gara bellissima organizzata dalla società Trent-o sulla carta Argentario-Le grave, che ha fornito le ultime indicazioni ai commissari tecnici, giovani, junior e senior, per formare le relative squadre nazionali in vista dei Campionati Europei (giovani) e mondiali (junior e senior).

Nelle categorie giovanili Samuele Curzio e Gaia Sebastiani sono partiti con la maglia azzurra in tasca, grazie ai risultati già conseguiti durante l’inizio di stagione. Samuele ha confermato il suo valore in M18, piazzandosi al 2° posto a quasi 3’ da Ivano Bettega (Pavione-Imer) che ha chiuso in 1.04’, e davanti a Giacomo Zagonel (Primiero) di ben 4’: saranno loro tre i portacolori azzurri agli europei giovanili M18, ragazzi già esperti anche a livello internazionale, tutti in grado di piazzarsi nei primi 10 nelle 3 discipline, sprint, long e staffetta.

Tra le W16 Gaia è incappata in 2 errori di vari minuti, classificandosi al 6° posto, ma nel confronto con i vari risultati di stagione (due volte 1^ su 5 gare nazionali) il CT Corrado Arduini ha ritenuto di inserirla con giusto merito nella squadra azzurra per gli Europei W16 che si svolgeranno dal 22 al 26 giugno nella Repubblica Ceca.

Salendo di categoria troviamo Lucia Curzio (W20) al 2° posto dietro Claudia Zanetel (Primiero), a dimostrazione, anche se non ce n’era bisogno, che la maglia azzurra, già assegnata per i mondiali junior di inizio luglio in Polonia, è ben riposta sulle sue spalle.

Infine tra i master Leonardo Curzio ha colto un buon 9° posto in M50, recriminando solo su un paio di scelte di percorso con cui avrebbe potuto risparmiare 3-4 minuti sull’ora e 14’ di durata della gara, salendo di 2 posizioni.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti