Nel Vertical Km Extreme di Prali i camosci sono Simone Eydallin e Serena Vittori

Di GIANCARLO COSTA ,

Simone Eydallin vincitore Vertical Km Extreme di Prali (foto fb Eydallin)
Simone Eydallin vincitore Vertical Km Extreme di Prali (foto fb Eydallin)

Si è corso ieri a Prali, in Val Germanasca provincia di Torino, il Km Verticale più corto del mondo, 1880 metri di lunghezza per 1000 di dislivello, inferiore addirittura a quello svizzero di Fully, dove è stato stabilito il record di 29 minuti e qualche secondo.
Questo percorso ideato da Giorgio Rostan, ricavato nel canalone Costa Lunga, proprio di fronte agli impianti di risalita, è si più corto, ma forse meno corribile del vertical rossocrociato, con un record di 35'07” targato Nadir Maguet nel 2014. Ma i record nelle corse in montagna sono molto effimeri, i tracciati non sono i 400 metri delle piste di atletica, qui si deve parlare di miglior prestazione e godersi il panorama dalla cima.

Bella vittoria del Valsusino di Sauze d'Oulx Simone Eydallin del GS Des Amis in 37'30”, impegnato fino in cima da Stefano Castagneri, 2° in 37'56”, entrambi sotto i 38 minuti. Terza piazza per il francese Alain Bellagamba, campione di Francia tra gli scialpinisti veterani, che chiude in 39'49”. Completano la top ten Nicholas Ribotto 4°, Luca Vacchieri 5°, Patrock Pascal 6°, Giovanni Bosio 7°, Ivan Negro 8°, Massimo Lasina 9° e Giacomo Messina 10°.

Nella gara femminile vittoria per Serena Vittori del Team La Sportiva in 42'15”, su Chiara Giovando 2a in 44'32” e Raffaella Miravalle 3a in 47'39” entrambe portacolori dell'Atletica Monterosa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti