Nel Moscato Trail di Scanzorosciate vittorie di Jean Baptiste Simukeka e Daniela Rota

Di GIANCARLO COSTA ,

Simueka vincitore Moscato trail Scanzorosciate  (foto Valetudo)
Simueka vincitore Moscato trail Scanzorosciate (foto Valetudo)

Gli amici di A.S.D. Moscato Trail hanno lavorato alla grandissima per predisporre al meglio questa seconda edizione del Moscato Trail di Scanzorosciate tirando un tracciato unico e inimitabile perché i 20 chilometri outdoor con un dislivello positivo di 900 metri sono stati architettati per il 50% nelle famose proprietà private vinicole delle colline di Scanzorosciate. In questa oasi di natura pressochè incontaminata si produce un’eccellenza vinicola “il passito di Scanzorosciate”, detto anche “il vino per la meditazione”, alcuni gestori di questi vigneti raccontano che questa rarità del Dio Bacco è stata tramandata dagli insediamenti dell’impero romano nei tempi atavici.
Il meteo, con la sua acclamata acqua per non perire di siccità, non ha guastato minimamente questo trail e i 450 iscritti si sono immensamente divertiti a scorrazzare su e giù per le verdi colline di Scanzo tra il profumo inebriante emanato dai filari pieni zeppi di grappoli d’uva al massimo della maturazione.

Questa seconda edizione ha avuto un solo dominatore: l’aquila Valetudo Racer Jean Baptiste Simukeka che dopo aver preso le misure del terreno scivoloso si è divertito un sacco a scendere dai trampolini verdi delle colline dell’hinterland di Bergamo. Simukeka è un ragazzo Rwandese molto gentile ed educato ha studiato alla national universiti of Rwanda e vive a Kigali nella capitale ad un’altezza di 1.567 metri sul livello del mare quindi un’atleta fortissimo “forgiato” dall’ambiente d’alta quota. Jean Batptiste ha messo tutti in riga trionfando con il nuovo tempo record di 1h29’58” secondo il campione nazionale di CSEN outdoor 2017 di skymarathon Luca Carrara team Mammut 1h31’21” bronzo per Persico Vincenzo ATL. Valli Bergamasche 1h32’12” quarto e quinto due bergamaschi targati Valetudo Racer Clemente Belinghieri e Busi Angelo.

Nel moscato trail rosa successo meritato per Daniela Rota team A.S.D. Arci Uisp Nave 1h49’58” argento per Cristina Sonzogni team ERock 1H53’46” e terzo gradino per Eugenia Maria Rossi 1h58’05” società Fò di Pe.
Per la Valetudo Racer 45° Grossi Paolo, 89° Perico Matteo, 54^ Pinessi Paola, 328° Manzoni Rino.

Classifica: https://www.mysdam.net/events/event/results-v6_38960.do

Di Giorgio Pesenti

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti