Nel Memorial Curnis di Bienca Edward Young ed Elisa Arvat i più veloci

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Memorial Curnis Bienca di Chiaverano (foto fb Pont Saint Martin)
Partenza Memorial Curnis Bienca di Chiaverano (foto fb Pont Saint Martin)

Domenica 29 maggio si è corso il Memorial Curgnis, gara collinare del Campionato UISP, con partenza e arrivo nella frazione Bienca di Chiaverano in provincia di Torino, un bel tracciato nella zona dei 5 laghi d'Ivrea, lungo 12,5 km con circa 300 metri di dislivello.

Sul lotto di 220 corridori s'impone ancora una volta Edward Young, il forte corridore del Valchiusella, con il tempo di 43''40”, seguito sul podio da Julien Baudin 2° in 45'55” e da Enzo Mersi 3° in 46'18”. Completano la top ten Paolo Boggio 4° in 47'14”, Fabio Novaria 5° in 47'39”, Mikael Mongiovetto 6° in 47'50”, Silvio Balzaretti 7° in 49'17”, Fabrizio Attardi 8° in 50'15”, Alessandro Plater 9° in 50'18” e Massimiliano Diabotti 10° in 50'22”.

Nella gara femminile successo di Elisa Arvat del Pont Saint Martin in 58'54”, 2a Roberta Scocco in 1h01'38” e 3a Silvia Borgesio in 1h02'00”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti