Nel Cross Cinque Mulini di San Vittore Olona vincono i keniani Birech e Kipyegon, quinti Lorenzo Dini e Silvia La Barbera

Di GIANCARLO COSTA ,

Martin Dematteis e Xavier Chevrier (foto fb Oliaro)
Martin Dematteis e Xavier Chevrier (foto fb Oliaro)

Doppio sigillo keniano sull'edizione numero 84 della storica Cinque Mulini(IAAF Cross Country Permit) di San Vittore Olona (MI). In una giornata dal clima primaverile, sui quasi dodici chilometri di una corsa campestre difficile e impegnativa fatta di continui cambi di ritmo e di passaggi angusti, si impone il keniano Jairus Birech specialista delle siepi (PB 7:58.41) che ha stroncato un'agguerrita concorrenza andando a vincere in volata. Battuti in 34:38 l'etiope del Bahrain Ayalew Aweke (34:40) e l'altro keniano Goeffrey Korir (35:24).

Il titolo di campione dei mulini ritorna così in Kenya che raggiunge, nella speciale classifica delle nazioni plurivittoriose, l’Etiopia con 14 successi.

Quinto classificato e primo azzurro al traguardo, dietro l'ugandese Fred Musobo (35:44), è il gemello livornese Lorenzo Dini (Fiamme Gialle) che, dopo la buona prova di Edimburgo, stavolta chiude in quinta posizione in 35:46. Alle sue spalle il siepista piemontese Italo Quazzola (Casone Noceto) 35:58 e l'azzurro della corsa in montagna Martin Dematteis (Corrintime) 36:08.
Tra le donne la gara non ha avuto storie.

La favoritissima keniana Faith Kipyegon (18:15), argento mondiale 2015 dei 1500, ha confermato il pronostico mettendo in fila sui 6km l’etiope Amara Hawi (19:03) e l’ugandese Mercelyne Chelangat (19:13). Quinta assoluta la siciliana Silvia La Barbera (Forestale) 19:38, sesta la piemontese Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) 19:44 con l'ex allieva veneta Francesca Tommasi (Insieme New Foods VR) che centra l'ottavo posto (20:18).   
Bella sfida sugli 8km delle prova under 20 maschile. La spunta il campione europeo junior dei 10.000 metri Pietro Riva (Atl. Alba) che, dopo qualche sportellata "d'intermezzo" con il pluritricolore allievi Nfamara Njie (Tre Casali San Cesario, 27:11), prende il largo e va a vincere in 26:53. La trentina Nadia Battocletti (Atl. Valli di Non e Sole) fa il bis e dopo aver iniziato il 2016 con la vittoria del Campaccio oggi si conferma senza rivali in 15:33 sui 4,2km.

Fonte fidal.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti