Montée du Grand Ballon: successo di Alice Gaggi nel WMRA World Cup di corsa in montagna

Di GIANCARLO COSTA ,

Alice Gaggi (foto organizzazione)
Alice Gaggi (foto organizzazione)

Tre azzurri sul podio alla Montée du Grand Ballon, terza tappa della WMRA World Cup di corsa in montagna. A Willer-sur-Thur (Francia), nella classica prova di sola salita giunta alla sua trentasettesima edizione, doppietta italiana al femminile con Alice Gaggi (La Recastello) a precedere Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina), mentre la ceca Pavla Schorna chiude il podio di giornata.

Nella gara maschile, nuovo successo per l’eritreo Petro Mamu che completa il tris dopo le vittorie di Arco e di Bludenz (Austria) nelle due precedenti prove del circuito. Altro podio azzurro al maschile grazie ad Alex Baldaccini (Atl. Valle Brembana), già in passato protagonista sui sentieri dell’Alsazia francese. Questa volta finisce terzo, completando i 13,2 km di gara (dislivello positivo di 1160 metri e negativo di 110) nel tempo di 1h01:32, cedendo di un solo secondo nella volata finale la piazza d’onore al francese Julien Rancon. Vittoria allora per Mamu in 59:58, mentre ai piedi del podio l’austriaco Simon Lechleitner (1h03:07) e il francese Nicolas Ansiaux (1h04:28) si dividono quarta e quinta posizione. Sesto, al rientro dall’infortunio costale, Emanuele Manzi (Us Malonno) al traguardo in 1h06:41.
Tornando alla gara femminile, non è giornata di grazia per Valentina Belotti, favorita della vigilia ma che nella seconda parte di gara ha dovuto rallentare a causa di problemi allo stomaco. Ad approfittarne è un’altra azzurra, una pimpante Alice Gaggi, che conquista la vittoria in 50:38.

Per le donne, un tracciato più breve (9 km con 850 metri di dislivello positivo e 110 di dislivello negativo), ma ugualmente impegnativo. Dietro la valtellinese, Belotti chiude al piccolo trotto e per poco non si fa sorprendere nel finale dal ritorno delle avversarie: per lei un crono di 52:39 e un margine di pochi secondi sulle ceche Pavla Schorna (52:42) e Kamila Gregorova (52:43), invece la francese Celine Jeannier è quinta in 53:15. La quarta tappa della World Cup sarà direttamente il Mondiale su distanze classiche di Premana (30 luglio), ma anche la quinta prova si tornerà a correre in Italia: il 27 agosto toccherà a Susa e al suo Memorial Partigiani Stellina.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti