Sul Mont Nery ritornano alla vittoria Bruno Brunod e Christiane Nex – Issime (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

Christiane Nex vincitrice della cronoscalata al Mont Nery
Christiane Nex vincitrice della cronoscalata al Mont Nery

Corsa tosta questa di Issime, nella media valle del Lys in Valle d'Aosta, terreno ripido e aspro che dalla piazza del paese porta al Bivacco Cravetto (quota 2422 metri) nei pressi del colle Tschasten, via di comunicazione con la Val d'Ayas. Gara organizzata dalla Pro Loco di Issime, con lo Sci Club Mont Nery e le famiglie Cravetto e Coslovich. In tutto sono 7 i chilometri di sviluppo e 1450 i metri di dislivello da affrontare in salita. E che salita! 100 metri di asfalto e poi via su per strette mulattiere a gradoni, poi un lungo traverso dove il vallone si apre, per poi riprendere ad impennarsi tra cenge, pietroni e prati.

Insomma un terreno tosto, dove ritrova la vittoria a due settimane dal via del Tor Des Geants, Bruno Brunod, il mito dello skyrunning, in 1h09'32”, ritornato da un anno a correre per completare l'impresa di competere in questa affascinante gara sulle sue montagne della Valle d'Aosta, dove un'intera regione lo aspetta all'impresa. Impresa riuscita alla grande la scorsa stagione a Franco Collè, oggi 2° a 1 minuto da Bruno in 1h10'26', anche lui ben preparato e autore di una grande stagione nei trail, con numerose vittorie. Dietro questo duo, che punterà al podio anche al Tor, si piazza sul terzo gradino del podio Matteo Savin in 1h11'20", 4° un ottimo Diego Vuillermoz in 1h12'05", seguito da Andrea Bastrentaz 5° in 1h12'33" (entrambi in preparazione al Tor), 6° Luigi Cocito in 1h13'56", 7° Giancarlo Costa in 1h15'13", 8° Diego Vairos in 1h15'28", 9° Luca Conchatre in 1h15'54"e 10° Patrick Vertuvy in 1h16'10".

Ritorno alle gare e alla vittoria per Christiane Nex, dopo un lungo stop per un'infiammazione al calcagno, che non hanno certo incrinato le sue qualità di scalatrice. Seconda piazza per Lara Paganone, mentre sul terzo gradino del podio sale Cristina Borgesio, con Sabrina Venanzio quarta e Milena Fiou quinta.

In allegato le foto e a breve la classifica completa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti