Mont Avic Trail: l'ultimo atto del Tour Trail Valle d'Aosta con i successi di Dennis Brunod e Gloriana Pellissier sui 34 Km, di Mauro Buvet e Giulia Collavo sui 19 Km

Di GIANCARLO COSTA ,

Dennis Brunod felice e vincente al Mont Avic Trail
Dennis Brunod felice e vincente al Mont Avic Trail

Seconda edizione per il Mont Avic Trail e seconda edizione in cui il maltempo ci ha messo del suo per complicare la vita degli organizzatori e dei corridori. Nel 2013 una nevicata in anticipo, proprio nella notte costrinse a modificare il percorso e regalò una cornice fiabesca, soprattutto a livello fotografico. Quest'anno invece più in linea con la stagione autunnale, la pioggia della notte e la nebbia bassa, hanno costretto nuovamente gli organizzatori ad un percorso alternativo senza il passaggio in vetta al Monte Barbeston, che nulla ha tolto alla durezza del percorso, reso ancor più complicato dalle discese con le rocce viscide e il terreno bagnato. Un percorso più in linea con la tradizione delle dure marce alpine e dello skyrunning che hanno fatto la storia della corsa in montagna in Valle d'Aosta, che con il concetto nazionale di trail. Ma in Valle d'Aosta le montagne sono belle, sono ripide e sono tante, quindi qui il trail si corre così; e tutti all'arrivo erano contenti, anche chi aveva qualche ammaccatura.

Un trail che vale doppio per Dennis Brunod, che qui vive, si allena e dopo una stagione di tante gare e relativi successi, compreso quello odierno, sì è lanciato nell'impresa più complicata: quella dell'organizzatore.

“Giuro che questa è l'ultima volta, l'anno prossimo qui farò solo l'organizzatore – Ha dichiarato Dennis dopo aver tagliato il traguardo vittoriosamente – E' stata dura far andare tutto bene, con il tempo che ci ha costretti a cambiare il percorso all'ultimo momento causa nebbia bassa. Ma grazie a tutto lo staff e i volontari, pur togliendo il passaggio sul Barbeston, siamo riusciti a far correre i concorrenti lo stesso su un bel percorso e spero che tutti siano contenti. Adesso mi prenderò un po' di riposo dalle gare anche per far passare i tanti acciacchi di questa lunga stagione di trail”. Per Dennis Brunod un successo triplo, da organizzatore, da vincitore del Mont Avic Trail in 3h59'22" e come vincitore del circuito Tour Trail Valle d'Aosta. Sul podio con lui salgono appaiati lo svizzero Marco Gazzola, protagonista internazionale di questo sport e Stefano Stradelli, autore di una grande prestazione conclusa sportivamente per mano con lo svizzero per un risultato di rilievo. Alle loro spalle quarta posizione per Ioan Maxim e quinta per François Cazzanelli, che ha una grande polivalenza sportiva, visto che l'ottimo risultato odierno arriva pochi giorni dopo l'impresa alpinistica sul Cervino al Naso Z'Mutt e a pochi mesi dalla spedizione su un 8000.

Nella gara femminile duello tra le due favorite di giornata, Gloriana Pellissier e Sonia Glarey, con Sonia che parte forte e conduce buona parte della gara, con la Pellissier che la tallona sempre a 40 secondi/un minuto. Nella discesa finale Sonia Glarey cade e fa un brutto capitombolo, quindi la Pellissier s'invola verso l'arrivo, ma a questo punto finale trilling, con la Pellissier che arriva al traguardo con un errore di percorso all'ultimo km e la Glarey che non fa reclamo e accetta la seconda posizione, al netto di eventuali penalità dell'organizzazione, un decisione che le rende onore e che comunque le consegna la prima posizione del Tour Trail Valle d'Aosta. Sul podio di giornata sale anche Patrizia Pensa al terzo posto, mentre sul podio generale del circuito Carmela Vergura è seconda e Cristina Borgesio terza.

Questa era la cronaca della gara sui 34 km, e circa 3000 metri di dislivello, mentre sull'altro percorso di circa 19 km con 1500 metri di dislivello, s'impone Mauro Buvet, che a dispetto della sua età da veterano (classe 1963) è un grande discesista e su questo terreno ha fatto la differenza su Nadir Vuillermoz 2° e Jarno Venturini che in volata s'aggiudica il terzo gradino del podio. Nella gara femminile conferma il suo buon momento di forma Giulia Collavo vittoriosa su Lara Mustat e Annie Bieler.

Consulta la classifica del Mont Avic trail

A breve in allegato le numerose foto della gara

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti