Mont Avic Tour Record con Dennis Brunod il prossimo 9 agosto

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Mont Avic Tour Record con Dennis Brunod
Apertura Mont Avic Tour Record con Dennis Brunod

L’estate 2020 è un’estate particolare per il mondo delle corse in montagna, skyrunnig e trail running. La pandemia coronavirus ha bloccato il movimento delle gare, ma non certo il piacere di correre sui sentieri di montagna, da quando, dopo il 4 maggio, si può tornare a farlo. L’occasione buona per tirare fuori i progetti “nel cassetto sportivo”, sempre accantonati per via dei numerosi impegni sportivi che costellano l’estate di uno skyrunner.

Ecco quindi che per Dennis Brunod l’estate 2020, per la precisione il 9 agosto, diventa l’occasione non solo di correre sui sentieri del Parco Naturale Mont Avic, cosa che fa da sempre per allenarsi in vista delle competizioni di Scialpinismo in inverno e di Skyrunning in estate, ma di abbinare un evento sportivo di alto livello, pur se individuale, con la promozione della sua amata valle di Champdepraz, tanto bella quanto forse poco conosciuta, in Valle d’Aosta.

Dieci anni fa’ Dennis Brunod aveva stabilito il record di salita del Mont Avic (3006m), la montagna simbolo della valle e dell’omonimo Parco Naturale, ma questa volta il campione di Champdepraz (titoli italiani, europei, gare di Coppa del mondo con la tuta della Nazionale di scialpinismo e tante classiche dello skyrunning nazionale e internazionale nel palmares) ha pensato in grande.

Il 9 agosto con partenza alle 7, correrà sui sentieri e le rocce del Parco Naturale Mont Avic, su un percorso studiato per passare nei punti rilevanti del territorio comunale di Champdepraz e di Champorcher, sempre all’interno dei confini del Parco. Partenza e arrivo in località Covarey (1280m), 67 chilometri di sviluppo con 5650 metri di dislivello positivo/negativo, con il passaggio nei 3 rifugi alpini (Barbustel, Dondena e Miserin), nei 2 ristori (Agriturismo La Maison du Lord e Lac Muffé), 14 laghi, 3 siti minerari, 14 alpeggi e 2 centri visitatori del parco naturale. Saranno 6 i colli affrontati: Col de Valmerianaz (2282 m), Col de Raye Chevrère (2698 m), Col de Lac Blanc (2308 m), Col Fenêtre de Champorcher (2827 m), Col de la Croix (2287 m), Col de Panaz (2380 m).

“Attraverso questo Mont Avic Tour Record – ci dice Dennis Brunod – ho l’intenzione di contribuire ad un rilancio della promozione e valorizzazione di questo piccolo angolo incontaminato della Valle d’Aosta dalla scenografia paesaggistica e naturalistica mozzafiato. Un territorio quello del Parco Naturale Mont Avic dove chiunque potrà trovare un vasta rete sentieristica di varie difficoltà che ben si presta alle diverse attività Outdoor, inoltre all’interno dell’area protetta vi sono presenti diverse attività ricettive dislocate in quota come basi di appoggio per gli amanti del Trekking. Numerosi sono pure i laghi alpini, gli antichi siti minerari ed una ricca qualità di flora e fauna.

Questa iniziativa vuole anche cercare di affascinare ed avvicinare i giovani a questa meravigliosa disciplina sportiva che ben si presta al nostro territorio e che negli anni ha visto grandi campioni valdostani scrivere la storia dello Skyrunning a livello internazionale. Ritengo che poter trasmettere la propria passione e le proprie esperienze alle future generazioni sia un gesto di fondamentale importanza sia per la loro crescita sportiva che personale in quanto lo sport rappresenta una vera e propria scuola di vita.”

Saranno una cinquantina i volontari dislocati nei punti strategici del percorso; Dennis invita a seguirlo, ovviamente rispettando le normative di sicurezza anti-coronavirus quindi senza creare assembramenti sui punti del percorso, e sulla sua pagina facebook, dove la sua impresa sarà trasmessa in diretta LIVE grazie al Tracker Gps fornito dall’azienda SeteTrack di Sondrio. L’arrivo a Covarey è previsto per le ore 18/19, quindi appuntamento al 9 agosto per una bella giornata di skyrunning con il Mont Avic Tour Record.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti