Millet Sicily Volcano Trail: Besnard e Jacquot i dominatori dell’Etna

Di GIANCARLO COSTA ,

Millet Sicily Volcano Trail quarta tappa (Foto Marta Mandala Trail)
Millet Sicily Volcano Trail quarta tappa (Foto Marta Mandala Trail)

La quarta tappa del Millet Sicily Volcano Trail si è disputata sull’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa. Gli atleti sono partiti dal piazzale del rifugio Sapienza correndo su una piacevole pista sterrata in salita che li ha condotti fino a 2700 m di quota. Grazie ad una giornata tersa ed un vento costante in quota la vista sui crateri sommitali è stata a dir poco magnifica per tutto il periodo della competizione consentendo agli atleti di godere di un magnifico spettacolo. Terminata la salita è iniziato lo spettacolo! Una discesa a rotta di collo serpeggiando tra crateri, chiazze di neve e morbida sabbia vulcanica. Non c’è stato atleta che non sia giunto al traguardo con un sorriso ed un entusiasmo incontrollato. Adrenalinica la discesa giù per il ghiaione, oltre 300 metri di dislivello in discesa su morbida sabbia vulcanica, un vero spettacolo!

Al traguardo è giunto primo con il tempo di 1h01min46s Guillaume Besnard, al secondo posto Paolo Grossi in 1h06min50s e al terzo Bertrand Lavergne in 1h07min49s. Con la superba prova di oggi il francese ha ulteriormente allungato il vantaggio in classifica generale sull’italiano, mettendo una seria ipoteca sulla vittoria finale. Tra le donne ha vinto Alexia Jacquot 1h17min48s, al secondo posto Cecile Pouderoux in 1h21min13s e in terza posizione Kathrin Schambec in 1h21min55s.

Dopo l’ottimo pranzo svoltosi presso il Rifugio Sapienza, si è svolto il secondo mini trail, una corsa riservata ai più piccoli che si sono dati battagli con un giro di corsa attorno ad un piccolo cratere. Gli organizzatori ringraziano il prezioso supporto del Soccorso Alpino che ha assistito il passaggio degli atleti garantendo la sicurezza sul percorso. Per domani è prevista la quinta ed ultima tappa con partenza da Zafferana Etnea ed arrivo a Piano Provenzana, un percorso di 20km e 1300m di dislivello positivo. Tutti gli occhi saranno puntati Alexia Jacquot e sul tentativo di rimonta, la francese cercherà di recuperare 1min 42s di ritardo dalla tedesca Kathrin Schambec.

Di Stefano Marta

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti