A Milano Sara Dossena vince la mezza maratona, Eyob Faniel la 10km

Di GIANCARLO COSTA ,

Sara Dossena vincitrice della Milano21 Half Marathon (foto colombo organizzazione)
Sara Dossena vincitrice della Milano21 Half Marathon (foto colombo organizzazione)

Buon rientro per Sara Dossena. Sulle strade di Milano, nella terza edizione della Ganten Milano21 Half Marathon, l’azzurra termina i 21,097 km con il tempo di 1h11:40, vincendo la gara femminile con partenza e arrivo nel quartiere di CityLife. Per la 35enne del Laguna Running era il ritorno alle gare dopo il ritiro ai Mondiali di Doha nella maratona iridata: “Ho avuto buone sensazioni e ho corso in progressione - le parole dell’azzurra, terza italiana di sempre sui 42,195 km - oggi non avevo alcun tipo di obiettivo, non cercavo il tempo. Ma aver corso sotto l’ora e dodici, nonostante la pioggia, mi fa dire che sia stata una buona giornata”. Al maschile, successo per lo svizzero Christian Kreienbuhl in 1h07:29.

10 KM

Non solo “mezza” sulle strade di Milano, ma anche 10 km. Tra gli uomini l’assolo è di Eyob Faniel che si presenta in solitaria al traguardo con il tempo di 29:21. L’azzurro delle Fiamme Oro, quindicesimo in maratona ai Mondiali di Doha, precede l’australiano Matt Fox (30:41) e Luca Magri (La Recastello Radici Group, 30:43): “È stato un buon test prima di partire giovedì per lo stage di un mese in altura ad Asmara, in Eritrea - le parole di Faniel - quello di oggi era un percorso molto veloce che in futuro mi piacerebbe preparare al meglio per centrare un buon tempo”. Al femminile, rientro vincente per Francesca Bertoni (Aeronautica) che torna dopo un’assenza dalle gare di circa sei mesi a causa di una micro frattura al secondo metatarso del piede sinistro. La modenese di Pavullo nel Frignano si migliora sulla distanza con il primato personale di 35:02 e stacca Federica Del Buono (Carabinieri), autrice di un’altra incoraggiante prestazione con 35:10 che conferma i passi in avanti sulla strada del ritorno. Terzo posto, sulle vie di casa, per Sara Galimberti (Bracco Atletica) con 36:14. “Questa gara non era in programma fino a pochi giorni fa - il commento della Bertoni, 25 anni, soltanto due gare all’attivo in questa stagione su 3000 e 3000 siepi - ma la condizione stava crescendo, nonostante stia facendo tutto con molta calma dopo un anno e mezzo tribolato, quindi ho approfittato dell’occasione di Milano. Non avevo aspettative, è tutto di guadagnato: un ottimo punto di partenza per la prossima stagione”.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti