Michele Boscacci vince la Cech-Up Vertical Night, Gisella Beretta prima donna

Di GIANCARLO COSTA ,

Cech Up Vertical Night (foto Torri) (1)
Cech Up Vertical Night (foto Torri) (1)

A Traona non si passa, alla Cech-Up Vertical Night è ancora Michele Boscacci Show. Per lui caduta in partenza, successo di prepotenza e fuga al pronto soccorso, fortunatamente a lieto fine. Nella gara in rosa primo sigillo nel circuito per Gisella Beretta. 393 iscritti e 334 finisher per l’8ª tappa di GOinUP. La kermesse proposta dal Consorzio Traona – Prati di Bioggio con patrocinio della locale proloco e amministrazione comunale si conferma gara da numeri e livello. La seconda edizione di Cech-Up Vertical Night, nella serata di mercoledì, ha visto ai nastri di partenza un cast stellare di atleti, semplici agonisti e tanti camminatori. A fare da contorno tanto, tantissimo pubblico che ha costretto il comitato organizzatore ai lavori straordinari.

LA GARA: doppio nodo alle scarpette, frontali accese e via al proprio ritmo sull’antica via ciottolata che da centro paese porta alla chiesa di s. Alessandro, all’abitato di Pianezzo e alla frazione di Bioggio ove era posta la finish line. Un sentiero storico che, grazie alla Cech-Up, è stato rimesso a nuovo ed è ora fruibile anche per i trekker.

Nonostante un ruzzolone in partenza e una prima parte di gara tutta in rimonta, il campionissimo dello scialpinismo Michele Boscacci è riuscito a riconfermarsi sul gradino più alto del podio primeggiando su un parterre nel quale spiccavano ottimi runner della corsa in montagna e diversi nazionali di skialp, corsa in montagna, winter triathlon e MTB. Supportato da un numeroso pubblico (anche grazie alle fan zone gestite da Bar Break – Eurobar) e spronato dai suonatori di bongo disposti lungo il percorso, il portacolori del Cs Esercito ha sfiancato i diretti avversari presentandosi in solitaria al traguardo con lo stratosferico crono di 18’37”. «Mi scuso con tutti per non essermi potuto fermare alle premiazioni, ma ero seriamente preoccupato per il mio polso – ha dichiarato dopo qualche ora ai nostri microfoni -. Fortunatamente nulla di serio, qualche giorno di tutore e sarò nuovamente abile arruolato. Ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto, telefonato e messaggiato».

Riguardo alla gara ha proseguito: «Rispetto allo scorso anno è cresciuta notevolmente e non solo di livello. Il primo tratto che è stato aggiunto è bellissimo, sia sul percorso che al traguardo c’era un sacco di gente». Sui 2800m (500D+) della ripida ascesa retica, super performance anche per il biker lecchese dei Falchi Luca Del Pero 2° assoluto in 18’51”. Ha completato il podio della seconda CechUP l’azzurro di skialp del Team Crazy Nicolò Canclini (19’09”). Alle loro spalle sono sfilati nell’ordine Andrea Prandi, Giovanni Rossi, Mattia Curtoni, Daniel Antonioli, Gioele Bertolini, Manuel Bonardi e Marco Colombo.

LA PRIMA VOLTA DI GISELLA BERETTA: nella gara in rosa, approfittando dell’assenza di Roberta Ciappini, out per influenza, Gisella Beretta ha posto al propria griffe sulla Cech-UP stoppando il cronometro sul tempo di 24’58”. Sul podio con lei sono salite Eleonora Armenia (27’21”) e Cristina Rizzi (27’37”). Piazzamenti di rilievo anche per Sara De Lorenzi 4ª e Alice Pizzo 5ª. Tra le migliori 10 anche Monia Acquistapace, Maria Luisa Del Nero, Alice Ciapponi, Serena Piganzoli e Noemi Gianola.

TANTO PUBBLICO E NON SOLO AGONISMO: se l’obiettivo del comitato organizzatore era rimettere a nuovo una antica via di comunicazione facendola conoscere a un numero sempre maggiore di persone, verrebbe da dire “missione compiuta”, o quanto meno primo traguardo tagliato. A fare da contorno alle performance di questi fortissimi atleti, tanta gente che ha risposto presente all’invito del Consorzio Traona – Prati di Bioggio, indossando il pettorale o semplicemente tifando i 333 finisher della seconda Cech-UP Vertical Night. Un applauso speciale è andato al “team joelette” che anche in questa occasione si è distinto facendo vivere una serata da vera mountain runner a una ragazza diversamente abile.

NEXT STOP TALAMONA: archiviata la kermesse traonese, GOinUP è già pronta all’ennesima sfida: la Roncaiola Vertical in programma mercoledì 9 ottobre a Talamona.

Fonte press office sportdimontagna

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti