Al Memorial Maurino di Bagnolo Piemonte (CN) vittorie di Paolo Bert ed Eufemia Magro

Di GIANCARLO COSTA ,

Paolo Bert (foto d'archivio)
Paolo Bert (foto d'archivio)

Sono stati 114 gli appassionati di Corsa in Montagna che domenica 25 maggio hanno affrontato i sentieri che dalla frazione Villar di Bagnolo P.te salgono al Faro di Montoso via Madonna della Neve in versione andata e ritorno. Percorso collaudato da ben 28 edizioni della classica di Corsa in Montagna allestita dal Gruppo Amici di Villar Bagnolo per ricordare l’amico Mauro Maurino scomparso 28 anni fa in un incidente di montagna. Dieci km circa per 780 metri di dislivello. Quei sentieri diedero vita, nell’ormai lontano 1993, al Campionato Italiano di Corsa in Montagna di Gran Fondo, manifestazione che è il fiore all’occhiello del coeso gruppo amicale che in occasione delle manifestazioni sportive si avvale dell’assistenza tecnica della Podistica Valle Infernotto.

In un calendario tracimante di appuntamenti agonistici ed al tempo della passione per le lunghe distanze un così grande numero di partenti premia gli sforzi organizzativi ed inorgoglisce l’intera comunità villa rese.

Giornata meteorologicamente perfetta per le fatiche degli atleti. Tra loro, immancabile, Paolo Bert, che centra la sua 11° vittoria nella classica bagnolese in 52.13. Non il suo miglior tempo in assoluto, nel 2008 chiuse in 49.21, ma una prestazione strabiliante se si pensa che solo ieri (sabato 24) ha conquistato il secondo posto al Willy Jervis Spring Triathlon, una chicca di 1700 metri di dislivello da coprire pedalando, correndo e sciando in alta Val Pellice!

Il record è rimasto saldamente nelle mani di B. & M. Dematteis che nel 2009 chiusero in 48.01.

Lo imita nella categoria femminile, ma in questo caso si tratta di una prima volta, Eufemia Magro, atleta del Dragonero che ferma il cronometro in 1.06.13 sul pari percorso. A proposito: la gara era prova del Campionato Provinciale di Cuneo e queste due affermazioni portano punti preziosi ai fini della classifica finale.

Altre protagoniste di giornata sono state Rosy Rullo (G.S. Des Amis - 1.13.42) e Martina Chialvo (Pod. Valle Varaita – 1.17.01).

Tra gli uomini Claudio Garnier (Gasm Torre Pellice – 54.33) e Luca Vacchieri (G.S. Des Amis – 55.00) hanno fatto il possibile per contenere il Paolo vincitore. “Fino alo scorso anno un tratto di gara lo facevamo insieme, adesso prende e va fin dall’inizio” è la valutazione odierna e quasi rassegnata di Claudio inteso come Garnier. La stagione per Paolo Bert è veramente iniziata alla grande!!!

Giovani atleti crescono ed allora è doveroso segnalare la vittoria tra gli Junior maschili di Errey Youssef (Pod. Buschese – 1.12.07) davanti a Singh Mandeep suo compagno di squadra che ha chiuso in 1.16.28 ed al rappresentante della Pod. Valle Varaita Stefano Coalova (1.25.48).

Strepitosa poi l’ovazione degli atleti che ha accolto l’arrivo al traguardo di Anna Malanot, al suo rientro agonistico dopo un importante trapianto. L’ADMO non poteva trrovare miglior testimonia!!

Di Carlo Degiovanni

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti