Mathieu Brunod ed Enrica Perico vincono il Traverse trail di Arnad

Di GIANCARLO COSTA ,

I premiati del Tour Trail Valle d'Aosta (foto acmediapress)
I premiati del Tour Trail Valle d'Aosta (foto acmediapress)

Quasi 150 concorrenti hanno partecipato alla seconda edizione del Traverse trail, gara disputata sabato 27 ottobre su un percorso unico di 22 chilometri disegnati sui sentieri del comune di Arnad. Una prova che ha chiuso anche l’edizione 2018 del Tour Trail della Valle d’Aosta, iniziato nel mese di marzo. La nona e ultima tappa è stata vinta dagli atleti valdostani Mathieu Brunod ed Enrica Perico, che hanno dominato nelle rispettive categorie.

Nella gara maschile sfida rinviata tra Mathieu Brunod e Nadir Maguet. Lo skialper infatti non ha partecipato al Traverse trail. La 22 chilometri è stata così dominata dal favorito Brunod che ha tagliato il traguardo in 2h30’27”, un tempo più alto rispetto al record fatto registrare lo scorso anno da Dennis Brunod 2h20’53”. La seconda posizione è andata a Loris Vuillen, trailers sempre in gara e autore di una prova più che convincente. Ha concluso in 2h37’54”, precedendo di qualche secondo Marco Mangaretto, terzo classificato in 2h38’18”.

La 22 chilometri femminile è invece stata vinta da Enrica Perico, già protagonista al Castle’s trail a inizio stagione. La valdostana ha completato il percorso in 3h13’59”, senza avere rivali. Il secondo gradino del podio è andato a Giorgia Ganis in 3h26’01”, mentre Marcella Pont ha completato il podio, terminando in 3h29’33”. Quarta Lisa Borzani, appena rientrata alle gare dopo un lungo stop per infortunio che non le ha permesso di partecipare neppure al Tor des Géants, il suo grande obiettivo stagionale.

Il Tour Trail della Valle d’Aosta è stato vinto da Federica Fazari e Mattia Colella, leader da diversi mesi. In campo femminile la vincitrice ha conquistato 481,71 punti e preceduto Nilda Blanc (367,10) ed Eleonora Serafin (318,00). Ampio distacco per Colella che si è imposto con 1480,10 punti, davanti al genovese Filippo Tirone (997,08) e al valdostano Fabrizio Cuaz (924,64).

Ad Arnad, durante le premiazioni finali, sono state assegnate anche le maglie ai finisher dei livelli oro, argento e bronzo, inseriti per distinguere i trailers in base al numero di prove completate durante la stagione. ‘Maglia oro’ per Mattia Colella, Gianni Paillex, Enrico Albanese, Massimo Barberis Negra, Didier Bieller, Marco Bia, Giuseppe Giovanni Bracotto, Alberto Mainetti, Piero Remondaz, Jacques Buillet, Elio Michele Sucquet, Attilio Luboz, Roberto Malano e Aurelio Burgos. ‘Targhetta argento’ per Federica Fazari, Eleonora Serafin, Alida Foudon, Filippo Tirone, Fabrizio Cuaz, Erik Bochicchio, Alessandro Malano, Michele Nania, Christian Chuc, Adriano Orella e Luca Tajana. Sono finisher di bronzo Nilda Blanc, Marcella Pont, Silvia Blanc, Alex Déjanaz, Federico Mattia De Guio, Andrea Guglielmetti, Moreno Pigliacelli, Manuel Barmaz, Vittorio Stefano Anglesio, Luca Solferino, Marco Patacchini, Paolo Favre e Aldo Charruaz.
Alberto Mainetti è il concorrente che ha concluso più volte il Tour Trail della Valle d’Aosta. È a quota 5 e dal 2014 ha sempre terminato il circuito, così come Elio Michele Sucquet, fermo a quattro.

La stagione 2018 è andata in archivio, ora l’associazione Tour Trail Valle d’Aosta è al lavoro per preparare il calendario del prossimo anno. Ancora in via di definizione gli appuntamenti, ma con ogni probabilità si partirà ancora nel mese di marzo, per chiudere a ottobre. Altri otto mesi di corsa sui sentieri della Valle d’Aosta.

Fonte acmediapress

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti