Massimo Farcoz e Christiane Nex inaugurano il Vertical Rifugio Bonze

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile Vertical Rifugio Bonze (foto fb Sergio Enrico)
Podio maschile Vertical Rifugio Bonze (foto fb Sergio Enrico)

Buona la prima per il Vertical Rifugio Bonze; è il caso di dire della prima edizione della corsa in montagna non competitiva disputata oggi da Montey (quota 323m), frazione di Donnas in Valle d’Aosta, al nuovissimo Rifugio Bonze (quota 1860m), sui sentieri dell’Alta Via n°2 perfettamente ripuliti e segnati per l’occasione e per far diventare questa salita una classica via escursionistica della bassa Valle d’Aosta. D’altronde è ormai consuetudine su Alpi e Appennini che le gare di corsa in montagna, o skyrunning o trailrunning, siano il motivo per ripristinare o pulire e segnalare sentieri magari non battuti così spesso. Alla gara organizzata dalla Pro Loco di Donnas, dai gestori del Rifugio Bonze e dall’ASD Pont Saint Martin, hanno risposto molti più corridori di quanto ci si aspettasse, ben 114, con un bel livello sia maschile che femminile, per una gara che di non competitivo aveva solo il riscaldamento, visto la mattina torrida.

Dall’arco di partenza di Montey solito scatto felino delle prime linee di gara e poi un paio di tornanti in asfalto hanno allungato il serpentone dei corridori, guidato dal gruppetto di testa griffato Pont Saint Martin. L’ingresso nella mulattiera, che alternava gradoni in pietra a tratti di sentiero, sempre molto ripidi nella prima parte, ha ben presto delineato le posizioni di testa, con il rientrante (da un infortunio) Massimo Farcoz che un po’ alla volta allungava dal gruppetto di testa. I passaggi dai ristori di Les Donnes e Garoussaz non cambiavano le cose, e la parte finale, decisamente più corribile, anzi con 170 metri di dislivello negativi, da risalire prima del rifugio, per un totale di 1670 metri D+ in circa 8 km, decretava il successo di Massimo Farcoz del Pont Saint Martin in 1h13’30”, seguito sul podio dai compagni di società Matteo Savin 2° in 1h18’52” e da Daniele Pierotti 3° in 1h20’06”. Completano la top ten di giornata Nadir Giovannetto 4° in 1h20’13”, Emanuele Coda 5° in 1h21’08”, Marco Mangaretto 6° in 1h21’47”, Roberto Giachino 7° in 1h22’34”, Davide Nicco 8° in 1h24’16”, Massimo Gaggino 9° in 1h24’34” e Marco Martina 10°.

Vittoria alla grande nella gara femminile per Christiane Nex dell’Atletica Calvesi, che sette giorni dopo aver vinto con record il Vertical della Becca di Viou, fa il bis anche sui pendii di Cima Bonze in 1h26’19”, precedendo l’ottima Sonia Glarey 2a in 1h30’56”, Elisa Arvat 3a in 1h36’16”, Katia Fori 4a in 1h41’34” e Carla Young 5a.

Questa gara farà classifica combinata con la Pont Saint Martin-Crabun di 13 km con 2400m D+, che si correrà il prossimo 30 luglio.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti