Marcialonga Running: il 1º settembre partenza a Moena e arrivo a Cavalese, come d’inverno, ma sui 25,5 km

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Marcialonga Running 2012 (foto Newspower)
Partenza Marcialonga Running 2012 (foto Newspower)

Per eguagliare il successo del 2012 alla Marcialonga Running mancano ancora circa 400 iscritti, “bazzecole” quando mancano ancora oltre due settimane alla data della gara e vista la tendenza dei runners di aderire negli ultimi giorni utili. Le statistiche raccontano che anche quest’anno la terza gara di stagione della famiglia Marcialonga ci potrebbe regalare un nuovo record, un bell’en-plein come hanno fatto la Marcialonga Skiing a gennaio e la Marcialonga Cycling a luglio.

Nelle dieci edizioni già archiviate si è corso dal 2 al 7 settembre, sempre la prima domenica: quest’anno per la prima volta si correrà il primo giorno del mese che ci introduce piano piano all’autunno.

La Marcialonga Running è una “popular race”, una gara che piace ai campioni blasonati, basta scorrere l’albo d’oro, ma soprattutto al grande pianeta running formato da migliaia di amatori. E come negli altri eventi Marcialonga, è significativa la presenza internazionale: ad oggi sono 16 le nazioni rappresentate con Bolivia, Danimarca, Francia, Germania, Israele, Norvegia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, San Marino, Slovenia, Stati Uniti, Svezia, Ucraina e, ovviamente, Italia.

Anche la filosofia di gara ricalca quella di successo della “Skiing”, con arrivo a Cavalese nel sempre affollatissimo Viale Mendini, e ripropone i passaggi nei paesi fiemmesi oltre che in quello fassano di Moena.

L’appuntamento sarà nuovamente alle ore 9.30 nella scenografica Piaz De Sotegrava a Moena, dopo una prima escursione lungo la via principale della “Fata delle Dolomiti” i concorrenti affronteranno 25 km e mezzo transitando a Forno, in località Stalimen davanti allo stadio mondiale del salto, in centro a Predazzo, Ziano, Panchià, dentro lo stadio iridato del fondo a Lago di Tesero col traguardo sprint Enervit, e sempre in leggera discesa fino a Masi di Cavalese, dove è annunciato il traguardo della mezza maratona Salomon con rilevamento del tempo per chi ama le statistiche. Nell’ultimo tratto di gara, con una salita finale e decisiva come succede nell’appuntamento invernale, gli atleti seguiranno il tracciato della vecchia ferrovia della Val di Fiemme passando anche attraverso la storica galleria, fino a concludere le proprie fatiche al traguardo di Viale Mendini in centro a Cavalese. Un dislivello di 140 metri che nel finale si farà sentire nelle gambe.

Una corsa davvero spettacolare e pure “polivalente” grazie alla Combinata Punto3 Craft, somma dei tempi delle tre gare col marchio Marcialonga cioè la granfondo invernale, la Marcialonga Cycling Craft di ciclismo su strada e la Marcialonga Running. Dopo le prime due prove, in testa alla “combinata” figurano Bruno Debertolis ed Arianna Mazzel, i giochi si decideranno proprio alla Marcialonga Running del prossimo 1 settembre alla quale, per altro, i due leader risultano già iscritti.

È troppo presto per parlare di favoriti, ma tra le iscrizioni già pervenute figurano atleti con dei curriculum significativi. È così per Alberto Mosca, forte atleta biellese che gareggia per il GS Orecchiella Garfagnana e che ha rappresentato l’Italia in maglia azzurra per ben 12 volte tra pista e corsa in montagna, il quale vanta un 29° posto alla maratona di New York nel 2011 dove ha stabilito il suo personale in 2h28'07" e che nella “mezza” ha corso anche in 1h08:40. Ci sono anche Franco Chiera (1h12’53” nella mezza maratona) e Claudio Grasso Silvestro (1h17’53” maratonina).

Sono annunciati anche un paio di atleti keniani, ma non hanno ancora perfezionato la propria iscrizione. Così, come è successo in passato con Samwel Nganga Njoroge, Paul Kanda Kangogo, Justus Kipchirchir Kiprono, Aliwa Moses, Hicham El Barouki e Saji Abdelkabir, anche nel 2013 la “Soreghina” Valentina Monsorno, tra il resto appena eletta, potrebbe infilare la corona al collo ad uno straniero. Sarà dura quindi per Massimo Leonardi, il corridore di Moena che più volte è salito sul podio, fare il bis dopo la vittoria del 2009. Sarà “gara” anche tra le donne. Per ora puntano al podio la slovena Alexandra Fortin, la nonesa Mirella Bergamo e Laura Ricci, seconda lo scorso anno.

Da non dimenticare la “Minirunning”, una non competitiva aperta a tutti i ragazzi e le ragazze di età compresa tra i 6 e i 12 anni. Il confronto sarà sulla distanza dei 600 metri riproponendo l’ultimo tratto della Running.

Per gli indecisi o per chi attende le previsioni meteo delle ultime ore, è bene ricordare che il tempo limite per iscriversi alla Marcialonga Running è sabato 31 agosto alle ore 18.00.

Info: www.marcialonga.it 

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti