Maratona Acea e Granfondo Campagnolo: uniti per promuovere Roma città sportiva nel mondo

Di MARCO CESTE ,

SPQR 2013 logo Maratona Granfondo
SPQR 2013 logo Maratona Granfondo

Il logo recita SPQR, che sta per Special Passionate Quality Races. Facile intuire che si sta parlando di Roma. Quella Roma sportiva, fatta di sportivi e che ogni anno richiamo migliaia di appassionati e praticanti dello sport da ogni angolo dell'Italia e del mondo. Numeri alla mano, i due eventi che più di tutti portano nella capitale gli sportivi, sono la Maratona di Roma (l'edizione numero 18 del 2012 ha radunato ai nastri di partenza circa 15 mila runner) e la Granfondo Campagnolo di ciclismo (nella sua prima edizione dello scorso anno capace di radunare 5500 atleti).

Numeri importanti, segno di ottima organizzazione, eccellente gestione delle risorse e promozione. E proprio per dare ancora più visibilità a entrambi gli eventi e far sì che ancora più corridori e ciclisti scelgano Roma come meta sportiva, i due comitati organizzatori hanno deciso di unire le forze per promuovere nel mondo le loro gare e la capitale come città dello sport.

Enrico Castrucci, presidente della Maratona di Roma e Gianluca Santilli, presidente della Granfondo Campagnolo, hanno così stretto un accordo suggestivo, importante e che senza dubbio darà i suoi frutti.

Chi deciderà di prendere parte a entrambe le manifestazioni, avrà uno sconto del 15% sull'iscrizione, che dovrà essere effettuata entro il 6 marzo per la 42 chilometri, entro il 30 settembre per la granfondo.

Queste le parole dei due presidenti:

Siamo giovani ma abbiamo accolto la gran voglia di fare sport degli italiani – ha commentato Gianluca Santilli - e sfido chiunque ad avere un contesto come quello che abbiamo noi a Roma. Con gli amici della Maratona di Roma abbiamo trovato fin da subito una sinergia ideale per promuovere insieme i nostri grandi eventi in giro per il mondo perché l’uno lancia l’altro. Ciclismo e atletica sono sport aerobici e complementari tra di loro complice anche il mio passato da maratoneta. Siamo i primi al mondo ad aver concretizzato l’idea per creare sinergie e far capire che nella nostra città la voglia di fare sport è tanta. Per questo ringrazio gli organizzatori della maratona che, con 19 edizioni alle spalle, avrebbero potuto andare avanti con le proprie gambe e invece hanno accettato di correre con noi”.

Corsa e ciclismo possono e devono promuoversi insieme – ha sottolineato Enrico Castrucci - anche perché sono le due pratiche sportive amatoriali più praticate al mondo con un valore aggiunto economico. Spero che questo interessante abbinamento possa portare gli sportivi a fare la maratona e la granfondoInoltre, con la promozione congiunta dei due eventi, riusciremo a dare ulteriori opportunità agli sportivi e alla Capitale con la speranza che i cittadini romani siano per primi i nostri sponsor”.



Può interessarti