Lutto nell’atletica piemontese: è morto Gianni Pedrini

Di GIANCARLO COSTA ,

Gianni Pedrini (foto fidal)
Gianni Pedrini (foto fidal)

Lutto nel mondo dell’atletica piemontese. Dopo lunga malattia è scomparso Gianni Pedrini, oscar atletico Fidal Piemonte nel 1989 e atleta di alto livello prima, nelle categorie master poi. 60 anni da compiere a settembre, Pedrini ha vestito a lungo la maglia del CUS Torino, laureandosi campione italiano universitario dei 10.000m, specialità nella quale vantava un primato personale sotto i 30 minuti; grande specialista anche nel cross al punto da vestire la maglia della nazionale nelle categorie giovanili.

Lasciata l’atletica di alto livello a soli 25 anni a causa di un intervento al ginocchio, ha continuato a frequentare lo sport come insegnante di educazione fisica. Ha poi ripreso l’attività agonistica nelle categorie master aggiudicandosi numerosi titoli di categoria nel mezzofondo, indoor e outdoor, e nel cross con la casacca del CUS Torino Master prima, e dell’ASD Borgaretto 75 poi.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti