Lunedì ad Asolo la conferenza stampa di presentazione del Trail degli Eroi - Trofeo Scarpa

Di GIANCARLO COSTA ,

Il Sacrario del Monte Grappa (foto Selvatico)
Il Sacrario del Monte Grappa (foto Selvatico)

L’adrenalina inizia a farsi sentire in vista della partenza del Trail degli Eroi che sarà data alle prime luci dell’alba di domenica 29 settembre. La conferenza ufficiale di presentazione è in programma per lunedì prossimo 16 settembre alle ore 11, presso la sede SCARPA di Asolo. L’azienda, main sponsor ufficiale dell’evento, ospiterà giornalisti e istituzioni per permettere all’organizzazione di presentare al meglio le novità principali di questa edizione.

“I Lupi Team” associazione sportiva che organizza il Trail, proprio in questi giorni ha innalzato il numero massimo di partecipanti portandolo da 350 a 430. «Abbiamo voluto alzare il numero massimo degli iscritti ha detto Davide Zanetti, presidente del Comitato Organizzatore - per venire incontro alle numerosissime richieste d’iscrizione. Non vogliamo superare di molto i numeri che abbiamo stabilito all’inizio, il numero chiuso ci permette di tenere alta la qualità dei servizi ai nostri trailers».

Domenica 29 settembre gli atleti partiranno alla volta della cima del Monte Grappa, Monumento Sacro alla Patria che con il Sacrario Militare ricorda e onora i nostri eroi caduti nella Grande Guerra. Un viaggio nella natura e nel passato, oltre che un’entusiasmante competizione agonistica.

Il Trail degli Eroi incarna in pieno la filosofia dell’escursionista, che ama prima di tutto la natura e, immerso in essa, cerca la performance e la sfida con i propri limiti. Ma l’agonismo non è dominante. A dominare saranno innanzi tutto le emozioni e una forte unione tra sport, territorio e sacralità.

I partecipanti partiranno dal ristorante Antica Abbazia nel comune di Borso del Grappa, per poi attraversare in poche ore quasi tutti i comuni del comprensorio del Brenta. 46,5 chilometri in autosufficienza alimentare e 2500 metri di dislivello positivo per una gara che è un vero e proprio tuffo nella storia. L’itinerario, di corsa, segue tutti i principali crinali della Cima Grappa ricalcando, dove possibile, i tratti di trincea della Grande Guerra e l’alta via degli Eroi. 

Pertanto questa gara non vuole essere una competizione fine a se stessa, bensì vuole offrire agli atleti l’opportunità di immergersi completamente nella natura e, perché no, di riportare la mente alla storia e ai suoi protagonisti. Saranno i luoghi simbolo della tragedia della Prima Guerra Mondiale a sostenere il passo dei corridori e ad accompagnare gli ultimi chilometri saranno proprio i percorsi delle trincee.

Per quanto riguarda l’edizione dello scorso anno, Nicola Giovanelli, autore di una bellissima gara, dopo una partenza nelle posizioni di rincalzo, lungo le creste del Finestron ha guadagnato la prima posizione fermando il cronometro in 4.22.20 e stabilendo il nuovo record della gara. In seconda posizione si è classificato Andrea Zanatta con il tempo di 4.35.38, il marocchino Salah Cinaour è salito sul terzo gradino del podio.

Tra le donne Maria Chiara Parigi, favorita sin dalla partenza ha chiuso con il tempo di 5.37.06, in seconda posizione si è classificata Rosanna Tavana, Catena Pizzino ha completato il podio in 5.43.32.

Fonte Areaphoti.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti