Luca Cagnati e Antonella Confortola vincono La Velenosa

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza La Velenosa (foto Selvatico)
Partenza La Velenosa (foto Selvatico)

Luca Cagnati con il tempo di 1h06’42’’ mette il sigillo sulla quinta edizione de “La Velenosa”, la bella kermesse veneta che si è corsa alle pendici del Monte Terne, sotto la Schiara. In campo femminile è Antonella Confortola a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro con il tempo di 1h27’41’’.
Domenica mattina nel caratteristico borgo di Bolzano Bellunese, a pochi chilometri da Belluno, si è corsa la quinta edizione de La Velenosa, gara di 14 chilometri con un dislivello positivo di 1000 metri. Lungo il tracciato permanente segnalato grazie all'interessamento di Dynafit, oltre 1000 runner, suddivisi nei due tracciati, hanno vissuto una giornata estiva con cielo terso che ha fatto da cornice ai monti che si affacciano sulla Valbelluna.

Luca Cagnati prende il comando della gara alle sue spalle Michele Tavernaro, Enrico Loss e Fabiano Roccabruna. Sul GPM, proprio sotto il Monte Terne, Luca Cagnati transita con un buon margine di vantaggio, nella lunga discesa che porta all’imbocco dello spettacolare Bus del Buson il battistrada guadagna secondi preziosi sugli inseguitori. Al passaggio di Case Bortot, Cagnati galoppa verso il traguardo de La Velenosa. In questo ultimo tratto il fortissimo atleta bellunese fa valere le proprie doti di stradista e allunga in modo deciso su Tavernaro che accusa un ritardo sulla dirittura d’arrivo di due minuti. 
Il falcadino sale gli ultimi gradini che portano all’arrivo nel sagrato della chiesa a mani alzate e ferma il cronometro in 1h06’42’, alle sue spalle, Tavernaro conferma la seconda posizione con il tempo di 1h08’:45’’. Sul terzo gradino del podio sale Enrico Loss con 1h09’51’’, Fabiano Roccabruna e Jacopo Piazza si classificano rispettivamente al quarto e quinto posto.

In campo femminile altra griffe importante. Antonella Confortola, correndo per tutta la durata della gara in prima posizione, taglia il traguardo de “La Velenosa” con il tempo di 1h27’41’’. Patrizia Zanette conquista la seconda piazza con il tempo di 1h28’27’’. Stefania Zanon completa il podio in 1h28’58’’, mentre Erica Turi e Martina Brustolon sono quarta e quinta.
Archiviata la quinta edizione, La Velenosa lascia soddisfatti sia gli organizzatori che in cinque anni hanno portato la manifestazione a essere tra le gare più numerose della provincia di Belluno, sia i concorrenti che hanno corso in un ambiente unico, come il Bus del Buson, accompagnati dalle note dei gruppi musicali presenti lungo il tracciato.
Fonte Areaphoto

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti