Livigno Sky Marathon: successi di Tadei Pivk e della spagnola Maite Maiora

Di GIANCARLO COSTA ,

Tadei Pivk vincitore Livigno Skymaraton (foto organizzazione)
Tadei Pivk vincitore Livigno Skymaraton (foto organizzazione)

Giornata e meteo perfetti nel “piccolo Tibet” per la 2^ edizione della Livigno Sky Marathon che è andata agli almanacchi questa mattina con partenza alle 8 dalla centralissima via Ostaria.
A sfidarsi sui 34 km e 2670 m circa di dislivello positivo alcuni tra i migliori interpreti a livello mondiale della specialità per la 3^ prova delle Skyrunning World Series 2017, specialità Sky.
Non c’è stato davvero bisogno di pregare, i protagonisti annunciati hanno da subito onorato l’appuntamento iridato andando a sfidarsi senza esclusione di colpi fin dalle primissime battute.

La cronaca di gara racconta di Tadei Pivk, detentore del titolo, che ha ingranato da subito le marce alte ed al transito sul primo GPM di giornata posto a Cima Cassana vantava un vantaggio di circa 2’ sui più convinti inseguitori, i baschi Aritz Egea e Joseba Larralde, mentre più distanziati erano nell’ordine il catalano Eduardo Hernandez, lo svedese Andre Johnsson ed il ceko Robert Krupicka.
Al passaggio in prossimità di Carosello 3000 il friulano del team La Sportiva manteneva un vantaggio di 1’30” su Egea mentre gli inseguitori scivolavano inesorabilmente ad oltre 6’ di ritardo, a tanto era registrato infatti Hernandez che guidava ora il gruppo dei migliori outsiders.
Nessuna sorpresa nella seconda parte di gara, al ristoro posto in Val Federia Pivk era ancora solo e saldamente al comando, l’ultimo intertempo ai 4 km dal traguardo lo confermava assoluto padrone con 2’10” su un Egea da applausi, Hernandez era addirittura a quasi 9’.
Ingresso da vero imperatore per il “Tad” che abbracciava idealmente la folla da stadio accorsa nel centro di Livigno e sigillava il suo “repeat” nella Sky Marathon con un crono di 3h52’32”. Nessun avvicendamento alle sue spalle, 2° era Egea con 3h54’39” e 3° Hernandez con 4h00’39”, nella top 5 anche la sorpresa di giornata Gil Ocana ed il veterano di mille battaglie Robert Krupicka

Nella gara femminile la dominatrice del circuito mondiale, la basca Maite Maiora, ha messo subito le cose in chiaro andando decisamente all’attacco ma non riuscendo inizialmente a scrollarsi di dosso la compagnia di una stellare Denisa Dragomir. La migliore delle inseguitrici di questo duo di testa era nella prima parte di gara la spagnola Laia Adreu Trias. Un bel duello quello che ha coinvolto la recente vincitrice della Zegama Aizkorri e la rumena già a segno quest’anno in gare di rilievo come la Trenta Passi e la ResegUp. Per la basca campionessa del mondo in carica è stato necessario ricorrere all’artiglieria pesante per dilatare un margine che all’ultimo rilevamento prima del traguardo, in Val Federia, andava a premiarla con quasi 5’ di distacco su una Dragomir a questo punto impegnata a conservare un 2° posto prezioso quanto estremamente prestigioso.
L’epilogo non lasciava spazio a stravolgimenti, Maite Maiora stravince anche a Livigno e continua la sua marcia in testa al ranking mondiale delle World Series, Dragomir d’argento e Trias di bronzo a completare il podio, per una top 5 che accoglie anche le americane Hilary Gerardi e Katie Schide

Classifiche Livigno Sky Marathon 2017
Uomini
1. Tadei Pivk (US Aldo Moro - La Sportiva) -- 3h52’32”
2. Aritz Egea (Euskal) -- 3h54’39”
3. Eduardo Hernandez (Feec) -- 4h00’39”
4. Eugeni Gil Ocana (Feec) -- 4h02’00”
5. Robert Krupicka (CZ Zskyrunning - Salomon) -- 4h05’24”
6. Julen Larruzea (Euskal) -- 4h06’40”
7. Christian Minoggio (Valetudo) -- 4h07’42”
8. Hassan Ait Chaou (Euskal) -- 4h09’36”
9. Joseba Larralde (Euskal) -- 4h10’30”
10. André Johnson (Sportsgym SC) -- 4h13’11”

Donne
1. Maite Maiora (La Sportiva) - - 4h37’30”
2. Denisa Dragomir (Valetudo) - - 4h43’21”
3. Laia Andreu Trias (Team Feec) - - 4h47’16”
4. Hilary Gerardi (USA – Team Scarpa – Compressport) 5h00’13”
5. Katie Schide (Team USA) 5h01’45”

Si conclude con un bilancio altamente positivo la tre giorni di super skyrunning in alta Valtellina.
Dopo lo spettacolare ed intenso Santa Caterina Vertical di venerdì che ha visto trionfare Michele Boscacci e Valentina Belotti, Sabato la bellissima giornata di festa coincisa con la Livigno Mini Skyrace, gran finale domenica con un evento che per tratti agonistici e tecnici celebra al meglio la tradizione livignasca nello sport outdoor ai massimi livelli, per Marco De Gasperi ed il suo team missione compiuta!

Fonte Press Alta Valtellina Skyrunning Experiences

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti