Le paure di un campione. GIORGIO CALCATERRA a pochi giorni dalla Passatore

Di PAOLOKECORRE ,

n1388557101 30183908 5227
n1388557101 30183908 5227

Giorgio Calcaterra, campione del mondo della 100km, risponde gentilmente alle domande a pochi giorni dalla 100km del Passatore e ci rivela come le sue paure siano quelle d tutti noi prima di affrontare un prova come questa.

G - Mancano quattro giorni al Passatore, normalmente a quattro giorni dalla gara i miei pensieri sono diretti a tutte altre cose, ma il Passatore e` il Passatore e le emozioni e le paure che mi trasmette sono uniche... E in questi giorni il mio pensiero vola spesso a sabato prossimo...Ho paura di non farcela... Di avere crisi che non passano... Di avere problemi...Mi emoziona la sola idea di partire, per non parlare poi dell'emozione alla sola idea di raggiungere il passo della Colla... Ovviamente poi l'emozione più` grande me la da il pensiero dell'arrivo nella splendida piazza di Faenza, dove il calore della gente e` eccezionale!!! Quest'anno mi sembra di non aver recuperato alcuni allenamenti e sono un po' preoccupato, gli amici mi dicono che probabilmente la mia e` solo paura e io anche se non ne sono proprio convinto, mi dico: sabato starai benissimo, sabato ti divertirai come sempre ti ha detto di fare tuo papa`!

Giorgio

P - Grazie Giorgio, ti direi anche io di cercare di divetirti e fare la tua corsa che sono certo come al solito sara' splendida. Nessuno conosce questa corsa quanto te e credo che le tue paure siano assolutamente lecite, comprensibili e normali. Proprio oggi ho riletto le parole di Marco D'Innocenti su Runner's World di qualche mese fa, su di te e le tue caratteristiche davvero eccezionali. Non voglio distoglierti dalla tua concentrazione, ci risentiamo dopo la corsa. Grazie ancora di cuore e speriamo di poterci incontrare presto.

Paolo



Può interessarti