Via Lattea Trail con i successi di Piana e Kuzminska sui 25km ed Eydallin e Magliano sui 12km

Di GIANCARLO COSTA ,

Simone Eydallin vincitore vialatteatrail 12km (foto francesco berlucchi)
Simone Eydallin vincitore vialatteatrail 12km (foto francesco berlucchi)

“In the night, on the snow” questo è lo slogan del Vialatteatrail, un’abbinata già spettacolare quella tra neve e notte, quest’anno arricchita da una notte stellata favolosa e dalla luna che illuminava il percorso meglio di qualsiasi frontale.

Luogo di partenza e arrivo, piazza 3° Reggimento Alpini a Sauze d’Oulx a 1510 m di quota, allestita in modo accogliente con stand, musica e luci rallegravano la location.
Due percorsi previsti, il Vialatteatrail con i suoi 25 km e 1700 m di dislivello positivo e il Vialattearun su una distanza di 12 km e 900 m di dislivello positivo.
Nel percorso lungo gli atleti affrontavano subito una prima parte molto impegnativa, una lunga salita che li portava ai 2700 m del Monte Fraiteve, “Cima Coppi” della gara, per lanciarsi poi sulla discesa che portava ai 2000 m di Sestriere. Qui iniziava l’ultima salita del percorso che permetteva agli atleti di raggiungere il Col Basset, solo 400 m di dislivello su una strada sterrata innevata, ma le condizioni del tracciato, con alcuni tratti ghiacciati hanno reso anche questa salita molto impegnativa. Dopo un breve traverso verso Rocce Nere iniziava una bella picchiata di quasi mille metri per tornare in piazza a Sauze.
Sulla 25 km, sono mancati all’ultimo momento i protagonisti dell’edizione 2015, Giulio Ornate Luca Carrara, rispettivamente primo e secondo l’anno scorso.
Ma lo spettacolo non è mancato perché sin dai primi metri l’emiliano Giulio Piana e il valdostano Franco Collé si son dati battaglia, al passaggio a Sestriere i due transitavano insieme, seguiti a circa 2’ da Manuel Bortolas e Riccardo Borgialli.
Solo nella seconda parte della gara, Giulio Piana riusciva a liberarsi dalla tenacia di Franco Collé e andava a vincere nel favoloso tempo di 2h33’01”, dopo 40” tagliava il traguardo Franco Collé, sul terzo gradino del podio saliva, dopo una grande prova Manuel Bortolas in 2h40’18”. Completavano la Top Ten Francesco Rigodanza (autore di una seconda parte favolosa che gli ha permesso di passare dal 9° posto di Sestriere al 4° posto all’arrivo), Riccardo Borgialli, Nicola Bassi, Michele Fantoli, Fabrizio Vinassa, Daniele Fornoni e Paolo Brunofranco.

In campo femminile gara senza storia, infatti la polacca Katarzyna Kuzminska, quest’anno protagonista assoluta nelle gare di sola salita, imponeva un ritmo incredibile sulla prima salita e già a Sestriere aveva un vantaggio di 12’. Tagliava il traguardo 16a assoluta in 3h03’36”, davanti a Giuliana Arrigoni e Marta Poretti.

Sulla 12 km vittoria per “ l’enfant du pays” Simone Eydallin che dominava chiudendo nell’incredibile tempo di 1h08’39”, secondo posto per Andrea Achille Pe (1h15’24”) e completava il podio Davide Bernard. Per quanto riguarda le donne, vittoria per Camilla Magliano, davanti a Jessica Tieni e Lorena Casse.

I 470 iscritti hanno decretato ancora una volta il successo di questa manifestazione che è stata la prima nel suo genere in Italia.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti