L’assemblea dell’ISF introduce una nuova specialità, lo SkySnow

Di GIANCARLO COSTA ,

SkySnow la nuova disciplina dell'ISF (foto Luis Ordonnez ISF)
SkySnow la nuova disciplina dell'ISF (foto Luis Ordonnez ISF)

La tredicesima Assemblea Generale della Federazione Internazionale di Skyrunning (ISF) si è svolta il 30 ottobre 2020, questa volta tramite Zoom dalla sede operativa dell'ISF a Biella.
Hanno partecipato 31 membri e, anche se mancava il contatto personale, è stato stimolante avere sullo schermo non meno di 53 partecipanti da tutto il mondo.
Nell’assemblea sono state rappresentate un totale di 45 nazioni, suddivise tra membri a pieno titolo, membri associati e membri aspiranti.

L'assemblea era presieduta da Marino Giacometti, Presidente e Silvio Calvi, Vice Presidente, Relazioni Internazionali. Il report del Presidente ha delineato la situazione attuale sulla base della pandemia Covid19 responsabile dell'annullamento di tutti gli eventi incluso il rinvio dei Campionati del Mondo al 2021. È stato proposto e approvato un Piano B per creare un circuito continentale con l'obiettivo di ridurre i viaggi intercontinentali. Sono stati proposti e approvati anche i Consigli Continentali per dare a ciascun Continente una voce nel Comitato di Gestione.
È stata approvata una proposta di Piano Strategico che deve essere preparato dal Comitato Direttivo sotto la guida del Consiglio di ISF per il prossimo AGA.
I campionati giovanili sono stati un successo, con la partecipazione di 28 paesi nel 2019, vengono riconfermati nel 2021 a L'Aquila, in Italia.

Vari mandati scaduti e nuovi candidati proposti. Il Tesoriere ISF Nicolao Lanfranchi (SUI) è stato rieletto e Alexander Keim (ITA) è stato nominato Segretario ISF. Gli slot disponibili nel Comitato di Gestione saranno occupati dal 31 gennaio 2021 da Jordi Marimon (ESP), João Paulo Queiros (POR) e Ryan Kerrigan (USA) e Neisa Condemaita (BOL) è stata nominata rappresentante degli Atleti nella Direzione Comitato - il primo rappresentante del Sud America.

Silvio Calvi ha riferito sui recenti sviluppi all'interno della UIAA (International Climbing and Mountaineering Federation) di cui ISF è un membro, con l'elezione del nuovo presidente, Peter Muir dal Canada e ha sottolineato la collaborazione dell'ente riconosciuto dal CIO come via da seguire per ISF, insieme a un'eventuale adesione alla GAISF (Global Association of International Sport Association), attualmente in fase di valutazione.

Guardando all'immediato futuro, è stata approvata una nuova disciplina di skyrunning chiamata “SkySnow”. Si tratta principalmente di un'attività invernale: gare sulla neve con micro-ramponi (non racchette da neve) su percorsi con pendenza significativa, come le piste da sci. Già durante i Campionati Nazionali FEDME, Jordi Marimon ha proposto il lancio in un noto evento per promuovere la nuova disciplina. Regole specifiche saranno presto incluse nelle regole ISF.
Lauri van Houten, VP, Comunicazione, ha riferito sui risultati dei media e dei social media di ISF. Viste le cancellazioni dovute alla pandemia, post di notizie e comunicati stampa hanno coperto questi annunci, mentre su una nota più positiva sono state evidenziate e pubblicate le nuove gare di etichetta dei Corsi Certificati in vari paesi.

La pagina Facebook di ISF è stata introdotta appena un anno fa e nonostante la mancanza di eventi, oggi conta un aumento del 27% rispetto al 2019.
L'attuale situazione pandemica è in corso e il calendario 2021 non è chiaro. Il futuro non è nostro da vedere, come dice la canzone degli anni '50, ma lo skyrunning è in ascesa con una federazione sempre più forte che lavora per "Less cloud. More Sky!"

Fonte ISF

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti