La Sportiva Vertical Sunsets: in 200 alla Cronoscalata al Monte San Giorgio, vittorie di Andrea Rostan e Alessia Scaini

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile Monte San Giorgio (foto Vertical Sunset)
Podio maschile Monte San Giorgio (foto Vertical Sunset)

Mercoledì 18 maggio e' partita la 2^ Edizione del Circuito La Sportiva Vertical Sunsets con la 1^ Tappa di Piossasco: la Cronoscalata al Monte San Giorgio, 1,8 km e 420 metri D+ che partendo dalla Piazza San Vito davanti all'omonima Chiesa porta gli atleti in cima al Monte a quota 837 metri. 1,2,3 ed è subito partenza col botto, la prima prova del Circuito raccoglie 219 iscritti e 209 classificati superando così il muro delle 200 presenze solo sfiorato l'anno passato. Partenza a cronometro, un atleta ogni 15" come da regolamento e dopo 50 metri di asfalto è subito vertical, un tracciato decisamente tecnico con molti tratti in cui i piedi cercano l'appoggio sicuro sulla viva roccia. L'anno scorso si impose Marco Moletto il grande assente di questa sera in 16'17" davanti ad un giovanissimo Andrea Rostan in 17'24" e Paolo Bert in 17'26".

Come detto lasciato libero il campo da Marco Moletto che sta preparando i Campionati Italiani, si sono scatenati tutti gli altri, alla fine ha vinto Andrea Rostan ancora giovane, classe 1998, ma con un anno in più di esperienza fatta su sentieri e strada. Tempo da grande prestazione, infatti il giovane portacolori dell'Atletica Saluzzo chiude la sua fatica in 16'59" migliorandosi di 25". Chiudono il podio maschile Simone Eydallin, che ormai chiusa la stagione dello sci punta decisamente dritto verso la 3K Red Bull e si piazza 2° con un ottimo 17'16" e Giovanni Bosio sul gradino più basso con 17'20".

Al femminile senza la vincitrice dell'anno scorso di Tappa e del Circuito, la giovane Giulia Oliaro la battaglia è tra Alessia Scaini, giovane e non più tanto promessa, ma solida realtà dell'atletica piemontese e nazionale e Nadia Re, alla fine la spunta la Scaini senza però battere il record di Alma Rrika del 2014 20'55". Al terzo posto si classifica Marina Plavan in 22'44", abituata si ad altre distanze ma che non disdegna anche i vertical. Ora qualche giorno di riposo, ma il 25 maggio il Circuito ritorna allo stesso orario 19,30 a Porte in Provincia di Torino a qualche passo da Pinerolo con la storica "Fontana degli Alpini", dove il record appartiene a un certo Gabriele Abate e chissà che non decida di venire a riprovare questa classicissima della Val Chisone.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti