La S1 Corsa della Bora del 3 gennaio 2021 come un laboratorio di sicurezza e prevenzione

Di GIANCARLO COSTA ,

S1Corsa della Bora esercitazione sull'applicazione delle misure anti covid (foto sentiero1)
S1Corsa della Bora esercitazione sull'applicazione delle misure anti covid (foto sentiero1)

La manifestazione S1 Corsa della Bora, targata Asd SentieroUno, continua a prepararsi in vista delle gare del 3
gennaio 2021 e del futuro, da un punto di vista organizzativo, che ci aspetta

“Trasformarsi in un laboratorio sulle misure di sicurezza e prevenzione,
per dimostrare come anche in situazioni complicate come il periodo
pandemico, si possano organizzare eventi di carattere sportivo che
tengano vivo quella necessità di socialità di cui tutta la comunità ha
bisogno”. Questo è l’obiettivo che l’Asd SentieroUno sta inseguendo fin
dalla scorsa primavera, per regalare una manifestazione sicura nei primi
giorni di gennaio 2021 e per aprire una strada anche per altre realtà
organizzative. Una delle tappe principali di questo percorso si è svolta
all’inizio di novembre quando è stata organizzata un’esercitazione
sull’applicazione delle misure di prevenzione alla diffusione del covid
19. L’applicazione corretta delle norme permette di non creare
assembramenti né alla partenza né ai delicati punti di ristoro, di
solito molto affollati nelle competizioni e dove è facile che si creino
assembramenti. Ma la zona ristoro ha superato la prova, venendo
apprezzata dai 79 atleti partecipanti all’esperimento. L’utilizzo della
mascherina e la sanificazione vengono effettuati prima che l’atleta
entri nella zona ristoro, dove i liquidi vengono versati nel suo
personale bicchiere che tiene nello zainetto mentre per quanto riguarda
i solidi, i responsabili del ristoro, muniti di guanti e mascherina
consegnano un sacchetto contenente il cibo. Liquidi e solidi vengono poi
consumati dall’iscritto in un’apposita zona, evitando così file e
creazione di gruppi di runner che si nutrono al tavolo. Poi, al di là
dei ristori il partecipante deve sempre portare con sé dei fazzoletti,
evitando di sputare lungo il percorso, il bicchiere, salvietta o gel
sanificate, scaldacollo o mascherina che devono essere sempre a portata
immediata.

Inoltre l’iscritto alla competizione avrà l’obbligo di
indossare il braccialetto di controllo rilasciato dagli organizzatori
non prima di 18 ore dalla gara alle seguenti condizioni: tampone rapido
negativo, autocertificazione ai sensi di legge, temperatura inferiore ai
37.5°.
Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito www.s1trail.com.

Fonte Asd SentieroUno

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti