La mia prima maratona

Di GIANCARLO COSTA ,

fotogianca
fotogianca

La maratona di Torino non solo è stata la mia prima maratona, ma anche la mia prima corsa su strada. Quasi per scommessa, tornato dalle vacanze estive e scoperto che si sarebbe corsa in città questa gara, si materializzò nella mia testa la pazza idea di mettermi a correre ed in un mese prepararmi per una gara di 42 km e 195 metri. Era agosto, la maratona si correva a settembre del 1991. In un mese, senza cognizioni di causa, con i consigli di un amico dei tempi del calcio che si era messo a correre maratone, azzardai un programma scriteriato, fatto di lunghi, medi, ripetute senza criterio alcuno, fatte su percorsi misurati al parco della Pellerina, uno dei polmoni verdi della città in cui allora abitavo ed uno dei luoghi sacri dei corridori torinesi. Il fisico si temprò e s’adatto alla corsa…

Ricordo la partenza in una giornata con un cielo grigio, poi una pioggerellina fine, ricordo corso Francia con le gambe che andavano da sole, poi l’arrivo sul lungo Po con i primi sintomi della crisi, gambe di marmo, muscoli pesanti. Nella zona del Valentino iniziò un calvario, in via Roma quasi non riuscivo ad alzare le gambe, Chi andava a far shopping sotto i portici, sicuramente era più veloce e reattivo di me. Walter Durbano era già arrivato da 50 minuti in Piazza Castello quando si materializzò lo striscione del traguardo. Peccato per un paio di minuti non avevo chiuso sotto le tre ore la mia prima esperienza con la corsa su strada.

Poi dolori, dissenteria, uno stato d'affaticamento che duro quasi 6 mesi, forse avevo chiesto troppo al mio fisico. Tra me e me affermai che non avrei più corso, ma il germe, o il tarlo, della corsa s’era introdotto nel mio corpo e nella mia mente. Trovai la mia dimensione nella corsa in montagna, nelle gare d’alpinismo fatte con lo snowboard, nelle gare di skyrunning andando anche in Messico in cima ad un vulcano, ma questa è un’altra storia. Una storia iniziata sulle strade di Torino, correndo la Maratona.

-- Giancarlo Costa

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti