LA MARCIA MONDIALE (2 ottobre 2009 – 2 gennaio 2010) IN ITALIA DAL 7 AL 12 NOVEMBRE.

Di ALBERTO ,

Marcia Mondiale
Marcia Mondiale

LANCIATA LA CAMPAGNA “ADOTTA UN KM!” E ANNUNCIATO UN GRANDE EVENTO A MILANO IL 2 OTTOBRE

160.000 km in tre mesi attraverso tutti i continenti. Una mobilitazione senza precedenti, destinata a sollecitare i governi a compiere passi concreti in grado di assicurare la pace. Hanno già aderito premi Nobel, capi di stato, personaggi del mondo dello sport, dello spettacolo, della cultura, ong e associazioni di volontariato. In Italia cresce la partecipazione di testimonial, associazioni e aziende. Informazioni e adesioni su www.marciamondiale.org


 
Milano, 23 giugno. Promossa dall'associazione internazionale umanista Mondo Senza Guerre, la Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza partirà da Wellington (Nuova Zelanda) il 2 ottobre 2009  - in occasione della “Giornata internazionale della Nonviolenza” che coincide con l’anniversario della nascita del Mahatma Gandhi (1869) - e si concluderà il 2 gennaio 2010 a Punta de Vacas (Argentina).
Queste le richieste avanzate dai marciatori: 1. il disarmo nucleare a livello mondiale; 2. la riduzione progressiva e proporzionale degli armamenti convenzionali; 3. la firma di trattati di non aggressione tra paesi; 4. il ritiro immediato delle truppe d’invasione dai territori occupati; 5. la rinuncia dei governi a utilizzare le guerre come mezzo di risoluzione dei conflitti.
La situazione attuale, dicono i promotori, è critica in tutto il mondo: un miliardo di persone soffre la fame, una profonda crisi attanaglia il sistema finanziario internazionale e conflitti armati sono in atto in numerose regioni del mondo. Su tutto questo continua a pendere la minaccia atomica.
“La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza – ha affermato Giorgio Schultze, portavoce europeo della Marcia Mondiale - è di fatto un moto di riflessione diffuso globalmente, decisamente senza precedenti, destinato a ribadire irrinunciabili principi di fondo, come il rispetto reciproco, la solidarietà e la pacifica convivenza dei popoli, sulla base dei quali chiedere ai governi di compiere passi concreti in grado di assicurare la pace.”
 
IN ITALIA TANTE INIZIATIVE E UN GRANDE APPUNTAMENTO A MILANO IL 2 OTTOBRE
La Marcia Mondiale per la Pace la Nonviolenza è il 7 novembre a Trieste; l’8 novembre a Vicenza; il 10 novembre a Milano; l’11 novembre a Firenze e Attigliano; il 12 novembre, Roma.

“Per le associazioni e gli enti coinvolti, l’arrivo della Marcia Mondiale – ha spiegato Emanuela Fumagalli, coordinatrice della Marcia Mondiale in Italia - è l’occasione per organizzare tante iniziative legate al tema del disarmo e della nonviolenza, anche in città non attraversate dalla Marcia. Il giorno della partenza da Wellington, il 2 ottobre, a Milano è in programma un grande evento in contemporanea con altri organizzati a Trieste, Roma, Napoli, Torino, Firenze.”

“Il Comune di Milano – ha annunciato Mariolina Moioli, assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali del Comune di Milano – dà il proprio patrocinio alla Marcia Mondiale che attraversa le capitali del mondo per favorire la costruzione della cultura della pace e della nonviolenza; è questa una finalità condivisa dalla nostra città che si prepara ad accogliere l’Expo 2015, finalizzato a migliorare la vita di tutti.”

Il calendario completo degli appuntamenti è su www.marciamondiale.org, sezione “Eventi”.

ADESIONI E PARTECIPAZIONI

A livello internazionale hanno già aderito alla Marcia Mondiale personaggi come i premi nobel Jimmy Carter, Dalai Lama, Dario Fo, Rigoberta Menchú, José Saramago, Desmond Tutu… I capi di stato di Cile, Argentina, Bolivia, Ecuador, Uruguay, Croazia e la regina Rania di Giordania… Personaggi famosi come Isabel Allende, Pedro Almodóvar, Daniel Barenboim, Penelope Cruz, Art Garfunkel, Philip Glass, Zubin Mehta, Viggo Mortensen, Yoko Ono, Lou Reed, Pete Seeger, Bob Wilson… Organizzazioni internazionali come Amnesty International, Croce Rossa, Greenpeace, Madres de Plaza de Mayo, Medici Senza Frontiere… (cfr. www.theworldmarch.org).

Anche in Italia molti personaggi noti hanno dato la loro adesione. Ecco chi fra loro si è anche offerto di svolgere un ruolo attivo di testimonial: Claudio Baglioni, cantante, Ascanio Celestini, attore e autore teatrale, Iván Ramiro Córdoba, colombiano è difensore centrale dell' F.C. Internazionale e della Nazionale, Lella Costa, attrice, Barbara Cupisti, attrice e regista italiana, Claudia Gerini, attrice, Vladimir Luxuria, esponente della comunità glbt, Gianluca Pessotto, dirigente sportivo Juventus F.C., Ottavia Piccolo, attrice, Emma Re, cantante, David Riondino, attore, cantautore e regista, Tania Romano, campionessa di pattini a rotelle, Francesco Sarcina, chitarrista e cantante della band ‘Le Vibrazioni’, Antonio Scurati, docente universitario, saggista, scrittore e cineasta, Tullio Solenghi, attore, Paola Turci, cantautrice italiana. Accanto a loro figurano - fra gli altri - Claudio Bisio, Corrado Guzzanti, Luciana Littizzetto, padre Alex Zanotelli, Susanna Tamaro, Dacia Maraini, Ermanno Olmi, Laura Pausini, Umberto Veronesi… E poi realtà come Emergency, Conferenza Istituti Missionari Italiani, Gruppo Abele, CGIL, Movimento Nonviolento, Unione Italiana Sport per Tutti (UISP), Trekking Italia e il progetto nerazzurro Inter Campus… (cfr. www.marciamondiale.org).

IL SOSTEGNO DELLE AZIENDE. L’ESEMPIO DI GUNA

Nel nostro Paese ha aderito attivamente alla Marcia anche Guna Spa, l’azienda italiana leader nella produzione e distribuzione di farmaci omeopatici di origine biologica, che crede in una medicina “dolce e non violenta” basata sulla persona e che perciò non poteva non sostenere la Marcia Mondiale della Pace e della Nonviolenza.

"Il nostro obiettivo – ha spiegato Alessandro Pizzoccaro, presidente di Guna Spa - non è mai stato solo quello di generare utili, perchè crediamo da sempre che ogni azienda dovrebbe contribuire anche allo sviluppo sociale ed ecologico dei territori in cui opera. Per questo motivo mi auguro che anche altre realtà imprenditoriali seguano il nostro esempio, sostenendo e condividendo gli ideali di questa manifestazione dal forte impatto umanitario."


COME PARTECIPARE E “ADOTTARE UN KM”: WWW.MARCIAMONDIALE.ORG
1. Aderire alla Marcia sul sito www.marciamondiale.org; 2. iscriversi alla newsletter nella sezione “Partecipo!”; 3. divulgare la Marcia in siti, community e blog; 4. collaborare alla realizzazione di eventi locali legati alla promozione della Marcia; 5. entrare a far parte di un comitato promotore già esistente oppure formarne uno nella propria città, università, scuola…; 6. “adottare” uno o più chilometri effettuando un versamento solidale nella sezione “Sostieni la Marcia”.


Per ulteriori informazioni alla Stampa
Franca Banti • Tel. +39-335.7792718 • e-mail: franca.banti@marciamondiale.org
ISM Italia • Tel. +39-02.733403 • e-mail: marciamondiale@ismitalia.it
WWW.MARCIAMONDIALE.ORG, sezione AREA STAMPA


Come sostenere la Marcia
WWW.MARCIAMONDIALE.ORG, sezione SOSTIENI LA MARCIA
• IBAN IT78 I050 1801 6000 0000 0127 003 a favore di Marcia Mondiale per la Pace
• Conto Corrente Postale n. 5 0691 310 a favore di Mondo Senza Guerre, causale Marcia Mondiale

Nella foto : Presentazione della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza a Milano, 23 giugno. Da sinistra: Emanuela Fumagalli, coordinatrice della Marcia Mondiale in Italia, Alberto Nicoli, Emergency Milano, Giorgio Schultze, portavoce europeo della Marcia Mondiale, Alessandro Pizzoccaro, presidente di Guna Spa, Nicoletta Flutti, Inter Campus, Emma Re, cantante.

Fonte Comunicato Stampa

Sullo stesso argomento