La FIDAL ha pubblicato i criteri di selezione per la Nazionale Italiana di Trail Running per i Mondiali di Geres in Portogallo

Di GIANCARLO COSTA ,

Il podio femminile a squadre con le italiane terze (foto FB Glarey)
Il podio femminile a squadre con le italiane terze (foto FB Glarey)

La FIDAL ha pubblicato i criteri di selezione per la Nazionale Italiana di Trail Running che parteciperà ai Campionati Mondiali di Trail Running che si disputeranno in prossimo 29 ottobre a Geres in Portogallo, su un percorso di 85 km con un dislivello positivo e negativo di 4500 metri. La FIDAL e non più la IUTA dunque a gestire il discorso trail running, da quando lo scorso agosto, in occasione dei Mondiali di Atletica di Pechino la Federazione Internazionale di Atletica Leggera (IAAF) ha accolto il trail running come specialità della corsa.

Di seguito i

CRITERI DI PARTECIPAZIONE

Premesso che la formazione di una squadra completa, sia in campo femminile sia in campo maschile, è subordinata alla possibilità di schierare Team sufficientemente competitivi, saranno iscritti fino ad un massimo di 6 atleti/e gara, di cui 3 portano punteggio per la classifica a squadre.

Le scelte degli/delle atleti/e verranno fatte in base a:

a) Vittoria nel Campionato Italiano di Trail Lungo (Badia Prataglia / 17 settembre 2016)

b) Maggiore consistenza tecnica nei confronti diretti in ambito nazionale e internazionale

c) posizionamento nel Ranking ITRA, con possibilità di richiesta a ITRA di dati scorporati agli ultimi 12 mesi

d) piazzamento nei migliori 20 nell’edizione 2015 dei Campionati Mondiali di Trail

Prove dove valutare lo stato di efficienza:

- Manifestazioni in ambito nazionale e internazionale ricomprese nell’arco temporale che va dal 01/01/2016 al 17/09/2016;

Campionati Italiani di Trail lungo (Km 47): Badia Prataglia (Ar) 17 settembre 2016.

La convocazione degli atleti sarà comunicata entro il giorno 20 settembre 2016.

La partecipazione alla manifestazione è subordinata alla verifica dello stato di salute dell’atleta e alla condivisione della programmazione tecnico-agonistica fra l’allenatore dell’atleta convocato e la Direzione Tecnica.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti