La Dragonero festeggia un'altra annata di successi

Di GIANCARLO COSTA ,

Graziano Giordanengo con i cuccioli della Dragonero
Graziano Giordanengo con i cuccioli della Dragonero

Di Monica Ghio

La stagione agonistica del podismo volge al termine (ma si è già pienamente proiettati nella stagione dei cross invernali!) ed è tempo di bilanci per le varie società sportive. L'ASD Dragonero si è ritrovata sabato 20 dicembre per l'annuale festa sociale, con premiazioni e cena al Picchio Rosso di Roata Chiusani. Alla festa hanno partecipato i numerosi atleti, con parenti ed amici, nonché alcune autorità (altre non hanno potuto intervenire a causa della situazione di emergenza causata dalla neve) in rappresentanza dei vari comuni con i quali ormai l'associazione collabora stabilmente: Dronero, Caraglio, Cervasca, Borgo San Dalmazzo, Villar San Costanzo, Celle di Macra e Canosio. In occasione della festa il Presidente Graziano Giordanengo ha voluto ancora una volta ringraziare gli amministratori dei vari comuni, nonché le Comunità Montane Valle Grana e Maira, oltre agli sponsor che hanno continuato a sostenere la squadra: la Banca di Caraglio del Cuneese e della Riviera dei Fiori, lo sponsor tecnico BASIK di Borgo San Dalmazzo, il Ristorante la Chiocciola di Cuneo, l'AVIS di Borgo San Dalmazzo, l'Idrotermica Allegri di Cuneo, la Tipolitografia La Subalpina di Cuneo, la Nord Gel di Cervasca, il Mobilificio Villosio di Costigliole Saluzzo, la Jolly Gel di Caraglio. Grazie a tutti loro è stato possibile organizzare le varie manifestazioni che anche quest'anno hanno riscosso grande successo, infatti a livello organizzativo la società è stata impegnata intensamente tutto l'anno, continuando il rapporto sinergico con le istruzioni locali che sempre si sono dimostrate pronte e disponibili,  a cominciare da febbraio con il Cross regionale di Borgo San Dalmazzo, la corsa in montagna di Cervasca ad aprile, il Km verticale del Villar a maggio, il Trofeo Città di Dronero a giugno, i 5000 di Caraglio a luglio per concludere ad agosto con la cronometro di Canosio e la finale dei campionati regionali di corsa in montagna di Celle Macra e collaborando con le Proloco locali in diverse non competitive.

Anche a livello agonistico il 2008 è stato per la Dragonero un anno intenso ed i suoi atleti sono stati impegnati su più fronti, spesso primeggiando sia a livello individuale sia di società. Il settore femminile è quello che ha continuato a cogliere i migliori risultati, conquistando la seconda piazza nel Gran Premio Comunità Montane, la terza nel Campionato Regionale di Corsa Campestre e vincendo il campionato regionale master di società di corsa in montagna, il regionale di società di maratonina e quello provinciale su strada, mentre gli uomini si sono imposti nel campionato provinciale di corsa su strada e nel regionale di società di maratonine.

A livello individuale il grande Mario Tible ha continuato a stupirci con i suoi splendidi risultati e con la facilità con cui continua a conquistare titoli e vittorie; quest'anno sono state sue sia la maglia di campione italiano sia quella iridata nei 2000 siepi (categoria M65), la sua gara preferita, oltre all'oro tricolore sui 5000 metri.

Risultati importanti anche per Umberto Onofrio, che si è confermato tra i migliori Master 55 in Italia conquistando due podi agli italiani master  e aggiudicandosi diversi titoli regionali. Una bella medaglia di bronzo è stata conquistata anche da Graziano Giordanengo tra gli M35 in occasione dei Campionati Italiani Master di corsa in montagna disputati a Pian del Frais.

Campionesse regionali di categoria si sono laureate Anna Maria Garelli (F50) nella corsa in montagna e maratonina,  Monica Ghio (F35) nella maratona, mentre hanno conquistato la medaglia d'argento Graziano Giordanengo e Maria Piera Viale nella corsa in montagna, e quest'ultima si è anche aggiudicata quella di bronzo nel campionato regionale di corsa in montagna a staffetta, in coppia con Stefania Cherasco.

Moltissimi i titoli o podi provinciali conquistati dai nostri atleti nelle varie categorie: Dario Giordanengo, Mario Marino ed Enrico Martino nei Master 60, Umberto Onofrio negli M55, Alex Arnaudo negli M45, Gianni Sireus negli M40, Graziano Giordanengo e Walter Sartor negli M35, Andrea Menardi nelle Promesse, Anna Garelli nelle F50, Maria Piera Viale, Cristina Borgoni, Antonella e Gemma Giordanengo nelle F40, Monica Ghio nelle F35, Stefania Cherasco nelle Senior F, la quale ha anche migliorato il proprio crono sui 42,195 km della maratona, ad aprile a Torino, portandolo a 3h04'01".

Tra i giovani un plauso va a  Luca Borgoni, che ha stabilito il record provinciale nel lancio del vortex con uno stupendo 61,90 m ed è stato convocato nella rappresentativa provinciale in occasione del Trofeo Alpi del Mare e del Trofeo delle Province. Ultimamente si è messo anche in evidenza il giovane borgarino Stefano Cherasco.

Menzione particolare meritano Clemente Raimondi, l'inossidabile dronerese che ha primeggiato spesso nella categoria Over70, in particolare nelle gare in Francia, e Paolo "Chersogno" Rovera (il nuovo Drago dell'anno), che si è migliorato su tutte le distanze (siglando anche il suo personale in maratona, a Sanremo, con 2h43'30") ed ha portato a termine gare estreme come la Via dei Lupi, la maratona dello Chaberton e soprattutto i 166 km del durissimo Ultra Trail del Mont Blanc.

Tra i migliori rappresentanti non vanno dimenticate Paola Ventrella, assente per molti mesi per infortunio ma protagonista in tutte le gare che ha disputato e alla quale si augura un 2009 ricco di soddisfazioni, successi e salute; Monica "la magnifica" Panuello costantemente sul podio; Josefine Lopez, spesso sul podio di categoria e in gara in moltissime maratone oltre che nella "classica" Pistoia-Abetone di 53 km. Oltre alla Lopez e al già citato Raimondi, sono stati numerosi i Draghi che si sono cimentati in gare estreme e trail.

Infine, a livello maschile meritano una menzione particolare Stefano Mattalia, Ezio Tallone, Fabrizio Armando, Alex Arnaudo e Augusto Griseri, nonché Walter Sartor, capace di siglare il proprio personale in maratona alla Nizza-Cannes, tagliando il traguardo in 2h32'59", dopo aver già ottenuto in primavera quello in maratonina con 1h11'55".

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa