La decima di Enzo Mersi alla Graglia-Mombarone, Marcella Belletti prima donna

Di GIANCARLO COSTA ,

Enzo Mersi vincitore della Graglia Mombarone (foto Antonio Zoppo)
Enzo Mersi vincitore della Graglia Mombarone (foto Antonio Zoppo)

Graglia-Mombarone: 40 edizioni di una corsa lunga 9 km con 1500 metri di dislivello e 10 vitttorie di Enzo Mersi, corridore simbolo di questa dura corsa in montagna della provincia di Biella in Piemonte. Un bel traguardo per l’organizzazione fatta dalla Pro Loco di Graglia Santuario, il Gruppo Alpini ANA di Graglia e l'AS Gaglianico 1974.

Gara dura, più Marcia Alpina che Corsa in Montagna nel senso moderno del termine, ma una volta le corse erano così, poi negli ultimi anni il sentiero si è deteriorato sempre di più con erba e pietre smosse che lo rendono sempre più duro da percorrere. Da Graglia (Quota 812 metri) al rifugio Mombarone (Quota 2312 metri), 1500 metri di dislivello in 9 km, sono stati un centinaio i corridori che si sono impegnati per salire il più velocemente possibile, nonostante l’ennesima giornata torrida anche sulle pre Alpi Biellesi.

L’uomo del giorno di questa gara è sicuramente Enzo Mersi, biellese di Pollone portacolori dell'Atletica Monterosa, che conquista la “decima”, cioè il successo numero 10 sulle 40 edizioni della Graglia-Mombarone, montagna che vede dalla sua casa di Pollone e che da sempre è fonte d’ispirazione.

Partito veloce ha corso in solitaria e chiuso la sua fatica sportiva in 1h12’04”, seguito sul podio dal giovane e promettente David Meinardi 2° in 1h17’29” e da Erik Benedetto 3° a pochi secondi in 1h17’47”. Completano la top ten Carlo Torello Viera 4° in 1h19’57”, Roberto Giacchetto 5° in 1h20’36”, Ettore Champretavy 6° in 1h22’27”, Enzo Peraldo 7° in 1h25’32”, Giancarlo Costa 8° in 1h26’53”, Marco Deusebio 9° in 1h27’22” e Gilio Mania 10° in 1h28’58”.

Nella gara femminile torna alla vittoria un’icona della corsa in montagna biellese, Marcella Belletti del GSA Pollone in 1h35’04”, che precede Federica Poma 2a in 1h42’18”, Loretta Baldissero 3a in 1h52’09”, Mara Della Vecchia 4a in 1h52’30” e Francesca Arcari 5a in 1h54’40”.

L’Atletica Monterosa si aggiudica la gara a squadre, basata sulla somma dei 4 migliori tempi dei corridori di ogni società, su Biella Running e Gaglianico 74.

In allegato le foto della Graglia-Mombarone 2017.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti