La “decima” del Monviso Vertical Race a Simone Eydallin e Katarzyna Kuzminska

Di GIANCARLO COSTA ,

Simone Eydallin vincitore Monviso Vertical Race 2016
Simone Eydallin vincitore Monviso Vertical Race 2016

Per orizzonte le Alpi, per confine il cielo. Questo recita il cartello esposto all'ingresso della sala delle Guide Alpine di Crissolo, il capoluogo della valle Po ai piedi del “Re di Pietra”, il Monviso.

Peccato che oggi sia il Monviso che il cielo si siano negati alla vista dei 130 corridori che si sono cimentati nella decima edizione del Monviso Vertical Race, gara di sola salita di 3,9 km con 1000 metri di dislivello positivo, dai 1330 metri di Crissolo ai 2330 metri del Monte Granè, luogo di arrivo anche degli impianti sciistici. Novità di quest'edizione è stato una piccola modifica della parte iniziale del percorso, voluta dagli organizzatori Carlo Degiovanni (deux ex machina delle corse sui sentieri di montagna tra Val Pellice, Valle Po e ovviamente Valle Infernotto), la Podisitica Valle Infernotto, la Pro Loco e il Comune di Crissolo, per partire dal centro del paese e non dal piazzale delle funivie, che ha tolto il primo tratto asfaltato della gara, per andare subito su sentiero anche se la cosa ha provocato un piccolo ingorgo nella strettoia iniziale, risolta a suon di sorpassi sui ripidi tornanti che conducevano alla normale salita, quella sempre la stessa e sempre ripida sulle piste da sci, fino all'ampio pendio che portava al Monte Granè, dove era posto il traguardo di questa prova, anche campionato provinciale di Cuneo di corsa in montagna.

Meteo non favorevole e festività della Repubblica (che anche grazie ai partigiani di queste vallate alpine deve la sua nascita), non hanno tenuto lontano i partecipanti, saliti in buon numero al Crissolo, 133 secondo l'ordine di arrivo.

Il più veloce di tutti arriva dalla Val Susa, da Sauze d'Oulx, è Simone Eydallin del G.S. Des Amis che si aggiudica la contesa con l'ottimo tempo di 40'41”, seguito sul podio da Manuel Bortolas 2° in 41'08” e da Daniele Galliano 3° in 41'28”. Completano la top ten Davide Preve 4° in 42'12”, Laca Vacchieri 5° in 42'35”, Stefano Bonetto 6° in 42'44”, Massimo Depretis 7° in 42'47”, Maurizio Giacoletto 8° in 43'54”, Fabrizio Attardi 9° in 44'08” e Daniele Carle 10° in 44'20”.

Nazionale della Polonia la vincitrice Katarzyna Kuzminska, in forza all'Atletica Canavesana, che conferma in questa stagione di non aver tante rivali quando la salita si fa dura, come dimostra il suo recente 4° posto ai Campionati Italiani di Vertical. Qui si aggiudica la gara in 45'58”, con il podio completato da altre due protagoniste dei Vertical non solo in Piemonte ma anche italiani, come Barbara Cravello 2a in 47'14” e Ornella Bosco 3a in 49'14”, con Monica Bruno Franco alla 4a piazza in 52'26” e Marina Plavan alla 5a in 53'18”.

Nell'attesa dell'undicesima edizione del 2017, Crissolo propone il 28 agosto il Tour Monviso Trail, il giro attorno al Re di Pietra!

In allegato la classifica completa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti