La corsa al Monte Faudo a Jonathan Wyatt ed Antonella Confortola

Di GIANCARLO COSTA ,

Jonathan Wyatt impegnata nel vittorioso Stellina 2008
Jonathan Wyatt impegnata nel vittorioso Stellina 2008

Con un ultimo chilometro degno della sua classe di scalatore 6 volte campione mondiale di corsa in montagna, il neozelandese Jonathan Wyatt si aggiudica una classica della corsa in salita ligure e nazionale, la corsa al Monte Faudo giunta alla 41° edizione. Partenza dal municipio sul lungomare d'Imperia, passaggio per Dolcedo, Santa Brigida ed arrivo in vetta al Monte Faudo, 1200 metri di dislivello di sola salita e 22,4 km di sviluppo, per una corsa che fu epicamente chiamata Maratona per la sua durezza, anche se il chilometraggio tale non era.

Con il tempo di 1:34'20" Wyatt ha superato la concorrenza dei keniani Nicodemus Biwott 2° in 1:35'02" e Henry Rutto Kiplagat 3° in 1:37'29", il primo italiano è stato l'ex nazionale di corsa in montagna Gerd Frick 4° in 1:37'59", seguito da Tommaso Vaccina 5° in  1:38'17", il marocchino Achab Cherky 6° in 1:39'15", Enzo Piacenza 7° 1:43'23", Andrea Silicani 7° in 1:44'05", il tunisino Chinaoui Ridha 9° in 1:44'51" e Lorenzo Trincheri 10° in 1:45'37".

Come nella gara di Merano, alla vittoria di Wyatt risponde al femminile la moglie Antonella Confortola che vince la gara in 1:59'31" con Alice Bertero 2° in 2:01'51" e Laura Mazzucco 3° in 2:05'53".

In allegato la classifica completa dei 174 corridori che sono giunti in vetta al Monte Faudo.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti