La carica dei 600 al Trail delle Colline

Di GIANCARLO COSTA ,

Trail delle Colline (foto organizzazione) (2)
Trail delle Colline (foto organizzazione) (2)

Sono stati oltre 600 i runners che domenica 11 ottobre hanno partecipato alla seconda edizione del Trail delle Colline, il primo trail nel cuore verde delle colline chivassesi e dei sentieri naturalistici di Castagneto Po che ha proposto come di consueto tre distanze, che andavano dall’eco-camminata di 8 chilometri fino al trail lungo dei 28 chilometri, passando per il trail corto di 15 chilometri. A Chivasso sono arrivati appassionati da più parti d’Italia e dalla vicina Svizzera e i riscontri sono stati più che positivi, soprattutto per le bellezze paesaggistiche incontrate lungo il percorso e per gli sforzi profusi dalla macchina organizzatrice. La parola d’ordine in questa gara, riconosciuta di interesse regionale dallo CSEN, è stata sicurezza, con protocolli e norme anti Covid-19 tutte rispettate: consegna pettorali il sabato in via del Castello e il giorno stesso della gara in piazzale Libertini, atleti e staff tutti con indosso la mascherina, rilevamento della temperatura prima di accedere all’area di start di via Po, autocertificazione obbligatoria, partenze scaglionate e ordinate, pasto take away all’arrivo. Il tutto per evitare il più possibile assembramenti e mantenere il distanziamento sociale.

E l’obiettivo è stato centrato appieno, come sottolinea Giovanni Mirabella, il presidente dell’ASD Hope Running Onlus, alla guida del Comitato Organizzatore insieme a Davide Avanzato dell’Associazione Amici dei Vigili del Fuoco Volontari di Chivasso Onlus: “Siamo contenti, tutto è andato alla grande. In questo 2020 così eccezionale abbiamo dato vita ad una bellissima manifestazione che ha raddoppiato i numeri dell’anno scorso, quando avevamo chiamato a raccolta 300 persone. Siamo stati aiutati da una stupenda giornata di sole, che ha contribuito alla piena riuscita dell’evento, e i complimenti ricevuti per lo splendido percorso ci ripagano dei sacrifici fatti. In tantissimi ci hanno detto che pur essendo in collina e non in montagna, il nostro trail non ha nulla da invidiare ad altre manifestazioni ben più prestigiose. Ci tengo a ringraziare tutti i partecipanti che hanno rispettato i protocolli e le norme anti-pandemia. Voglio ringraziare personalmente anche quegli atleti che, dimostrando un altissimo senso civico, mi hanno contattato dicendomi che non avrebbero partecipato alla gara, pur essendo iscritti, perché qualcuno dei loro familiari era in quarantena fiduciaria. Questo è il vero senso dello sport e questi sono i veri sportivi: gesti così di responsabilità e lealtà nei confronti della comunità fanno bene al Trail delle Colline e a tutto il mondo sportivo, come il caso di un ragazzo che è arrivato direttamente dalla Scozia per prendere parte alla gara, ma che ha deciso di non parteciparvi perché ancora non in possesso dell’esito del tampone. Infine, ma non di certo per ultimi, ringrazio tutti i volontari che, indipendentemente dal loro ruolo all’interno della macchina organizzativa, con passione e spirito di gruppo hanno reso possibile il TdC, le associazioni, gli sponsor e le amministrazioni comunali di Castagneto Po, Chivasso, Casalborgone e Rivalba”.

Andiamo ora a conoscere i nomi dei vincitori dell’edizione 2020 del Trail delle Colline, valevole come 2° Memorial Marino Borca e Pierangelo Berruti, entrati di diritto nell’albo d’oro della manifestazione. Nel trail competitivo di 28 chilometri (gara con dislivello positivo di 1200 metri, a cui hanno preso parte 118 atleti) successo al maschile del bergamasco Luca Arrigoni in 2h20’01; alle sue spalle Giampiero Chiocchi della Podistica Leini, secondo con il tempo di 2h23’02”, e Marco Dalmasso della Boves Run, terzo classificato dopo aver fermato il cronometro in 2h23’06”. In campo femminile vittoria di Silvia Guenzani, campionessa italiana 2017 di Duathlon Classico S3, con il tempo di 2h39’36”; sul secondo gradino del podio è salita Laura Barale dell’Ultra Taaaaac Team, presentatasi all’arrivo in 2h46’34”, mentre in terza posizione si è piazzata Laura Mazzucco della Pam Mondovì-Chiusa Pesio con il crono di 2h46’49”.

Il trail competitivo di 15 chilometri (gara con 650 metri di dislivello positivo e con il maggior numero di iscritti, ben 225) ha visto chiudere al primo posto Andrea Negro del G.S. Des Amis con il tempo di 1h15’11”; seconda posizione per Stefano Chiavarino in 1h17’47” e terza piazza occupata da Simone Cordera del G.P.D. Aldo Berardo con il riscontro cronometrico di 1h21’07”. Tra le donne, la classifica è stata vinta da Giuseppina Mattone della Boves Run, prima in 1h33’42”; dietro la cuneese Martina Tognin della Runcard, seconda con il crono di 1h43’08”, e Fabiana Guidorizzi dell’A.S. Canavese 2005, terza con il tempo di 1h43’52”.

Nutrita anche la partecipazione all’eco-camminata di 8 chilometri, con 193 appassionati presentatisi al via, e grande curiosità per la corsa uomo-cane sulla distanza di 15 chilometri, la grande novità dell’edizione 2020 del TdC, vinta tra gli uomini da Erik Bochicchio del Team Nolimits in 1h24’17” e da Sofia Giordano in campo femminile con il riscontro cronometrico di 1h53’02”.
Infine, tra i 543 partenti totali, da sottolineare la presenza al via della 15 chilometri di Gianfranco Mogliotti in sella alla KByke trainata dai Running Angels, nel cui equipaggio figurano anche gli ex Tor des Geants Gianluca Peroglio e Paolo Mattiacci, oltre a Mauro Saroglia, uno dei direttori di gara e responsabili percorso del Trail delle Colline. Nella 28 chilometri, c’era tanta attesa per la prova di Aldino Di Chiano, apprezzato disc jockey e produttore discografico originario di Milano conosciuto con lo pseudonimo di DJ Aladyn.
Il grande successo di questo trail sostenibile e solidale, amico dell’ambiente, che intende valorizzare e tutelare le risorse naturali e le bellezze del territorio, altro non è che uno stimolo ulteriore per dare a tutti l’appuntamento all’edizione del 2021,ringraziando tutti per le emozioni che ci avete regalato, l'affetto che ci avete dimostrato e la fiducia che avete riposto in noi: 600 grazie ad ognuno di voi!

Fonte Organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti