La Biella Oropa Monte Camino nel racconto di uno dei protagonisti: Enzo Mersi

Di GIANCARLO COSTA ,

Da sx Enzo Mersi Davide Milesi Daniele Fornoni Francesco Bianco
Da sx Enzo Mersi Davide Milesi Daniele Fornoni Francesco Bianco

Domenica 28 giugno si è svolta la IX Edizione della gara Biella-Oropa-Monte Camino, corsa in montagna di circa 23 km per 2000 metri di dislivello positivo, ormai diventata una "classica" delle corse lunghe piemontesi.

Giornata con il sole e circa 350 atleti al via, a dimostrare che queste gare lunghe e dure piacciono molto.

Partenza alle 8.30 da Biella, Via Lamarmora e attraversamento della cittadina per giungere al Gorgomoro e affrontare la prima salita che porta a Cossila, poi il tratto della Vandornina, i Galinit e il costeggiamento del Parco Burcina dal lato nord per giungere al Favaro dopo circa 9 km di gara.

La situazione qui è già abbastanza definita per le posizioni che contano: in prima posizione c'è Davide Milesi del G.S. Orobie, seguito a breve distanza da Jean Pellissier dell'Atletica Zerbion St.Vincet Chatillon, Francesco Bianco del C.R.C. Alpignano, Enzo Mersi dell Monterosa e Daniele Fornoni dell'Atletica Giò 22 Rivera.

In campo femminile è davanti la valdostana Enrica Perico (FF.GG. Aosta) seguita da Marcella Belletti (GSA Pollone), Giovanna Cavalli (GSA Corno Marco Italia) e da Sonia Glarey (GSA Pollone).

Dopo il Favaro si affronta il tratto del Trenino, il sentiero di Oropa Bagni per giungere al tracciolino e dopo tre interminabili km in pianura si giunge ad Oropa.

Qui transita per primo Davide Milesi del G.S. Orobie con circa un minuto e mezzo di vantaggio su Daniele Fornoni dell'Atletica Giò 22 Rivera, seguito da Francesco Bianco del C.R.C. Alpignano e da Enzo Mersi dell'Atletica Monterosa.

A livello femminile situazione immutata rispetto al passaggio al Favaro.

Da Oropa al Camino si  vedono ancora i segni dell'inverno e si devono attraversare alcuni tratti di neve che mettono ad ulteriore prova gli atleti; Davide Milesi mantiene la testa della corsa contenendo la rimonta  di Enzo Mersi che supera Bianco e Fornoni.

La situazione finale è quindi la seguente: Davide Milesi 1° in 2h10'24", Enzo Mersi 2° in 2h 11' 55" e un po' deluso all'arrivo perché sperava fosse la volta buona per vincere (per lui è il 4° secondo posto in questa gara!!!), 3° Daniele Fornoni in 2h 15' 38", 4° Lorenzo De Albertis in 2h 19' 59"del G.S.A. Valsesia, autore di una bella rimonta nella 2° parte di gara, 5° Francesco Bianco in 2h 20' 56', 6° Balzaretti Silvio (GSA Pollone) in 2h21'52", 7° Massimo Lanza (G.S. Splendor Cossato) in 2h26'20", 8° Daniele Vottero (Amici del Mombarone) in 2h28'30", 9° Fabrizio Attardi (Libertas Forno Sergio Benetti) in 2h30'18"e 10° Corrado Vigitello (GSA Pollone) in 2h33'36"

In campo femminile intono al 18 km di gara Marcella Belletti e Giovanna Cavalli superano Enrica Perico e queste posizioni rimangono immutate fino all'arrivo.

Vince Marcella Belletti in 2h45' 57", 2° Giovanna Cavalli in 2h 49' 29", 3° Enrica Perico in 2h 51'05", 4° Sonia Glarey in 2h 52'24" e 5° Marina Plavan in 2h55'32".

La gara era valida anche come "Campionato Regionale delle lunghe distanze": a vincere il titolo sono Daniele Fornoni (Atletica Giò 22 Rivera) e Marcella Belletti (Gsa Pollone), in quanto tesserati per società piemontesi.

Alla Capanna Renata, appena sotto l'arrivo era presente un fornito ristoro; conclusione al pomeriggio con premiazione ad Oropa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti