K Race 2014: in Val Masino vincono Stefano Sansi ed Elisa Sortini

Di GIANCARLO COSTA ,

Bertolini guida su Sansi e Leoni
Bertolini guida su Sansi e Leoni

In 180 per il K Race 2014 e nuovo record di presenze per la kermesse non federale della Val Masino promossa dal Team Valtellina in collaborazione con le Guide Alpine della Val di Mello  e i gestori del Bar Kundaluna. A vincere due atleti del team organizzatore: Stefano Sansi ed Elisa Sortini. Essendo la gara in combinata con il  Colmen Trail e valevole per l’assegnazione del Memorial Stephanie Frigerie, ad alzare al cielo il sentitissimo premio dedicato all’alpinista e skyrunner transalpina tragicamente scomparsa lo scorso inverno sono stati Elisa Sortini - autrice di un doppio successo in entrambe le prove - e  Marco Leoni – 5° a Morbegno e 3° nella seconda tappa -.Il tracciato di gara, unico nel suo genere, prevedeva  una breve anello di lancio  nel centro di San martino, prima di poco più snodarsi per ben 16km all’interno del parco naturale della Val di Mello e dei Bagni Masino. I tutto con un dislivello positivo di 550m che hanno reso la prova  spettacolare, corribile, ma anche molto selettiva. Pronti via e i biancoazzurri sono subito partiti all’attacco con il terzetto Mirko Bertolini, Stefano Sansi, Marco Leoni seguiti a ruota da Fabio Bulanti, Francesco  Della Torre e Roberto Volpi.  Subito davanti nella gara in rosa la neo campionessa lombarda di corsa in montagna Elisa Sortini che dopo il sigillo morbegnese era determinata a siglare un’importante doppietta. La gara è entrata nel vivo nella fase di ritorno e nella dura ascesa verso la pineta dei Bagni Masino. Confermandosi molto forte sui percorsi saliscendi  Stefano Sansi ha innestato le ridotte e guadagnato la testa della corsa. Per lui arrivo in solitaria nel centro di San martino con crono di 1h12’25”. Seconda piazza per il talamonese Mirko Bertolini – 1h12’58”-. A podio anche Marco Leoni – 1h14’30”-. Nelle posizioni che contano anche Fabio Bulanti – 1h15’02”-. Alle spalle di questo quartetto biancoazzurro, l’ardennese Francesco Della Torre – 1h15’50”-, seguito da Roberto Volpi – 1h16’38”-, Maurizio Torri – 1h17’25”-, Alessandro Bonesi – 1h18’52”-, Matteo Gianola – 1h19’01”- e Francesco Bergamaschi – 1h20’16”-. Un successo che vale doppio per Elisa Sortini – 1h23’55”- che nell’ordine ha tenuto dietro l’orobica Silvia Cuminetti – 1h29’42”- e la lecchese Elisa Gianola – 1h33’56”-. «Siamo molto felici per come è andata – ha commentato nel post race il presidente del Team Valtellina  Vitale Tacchini -. La gara è molto bella, ma noi la sentivamo in modo particolare perché volevamo ricordare nel miglior dei modi una nostra atleta, una nostra dirigente, una nostra amica che resterà sempre nei nostri cuori».  Fonte Maurizio Torri sportdimontagna.com

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti