L'Italia domina la Snowdon Race in Galles con Cesare Maestri, Erik Rosaire, Paolo Gallo ed Elisa Compagnoni

Di GIANCARLO COSTA ,

Il vincitore della Snowdon Race Cesare Maestri (foto dailypost.co.uk)
Il vincitore della Snowdon Race Cesare Maestri (foto dailypost.co.uk)

E' una corsa storica la Snowdon Race corsa in Galles sabato scorso per la 39a volta. Gara di corsa in montagna salita/discesa che si corre partendo da Llamberis, salendo sul Monte Snowdon, il più alto del Galles a quota 1085 metri, per ritornare al luogo di partenza. L'Italia era presente con una rappresentativa nazionale ufficiale, composta dai migliori atleti esclusi dalla Nazionale andata ai Campionati Europei di Gap. E questa sorta di Nazionale B della corsa in montagna nazionale ha sbaragliato il campo di una delle più sentite competizioni di corsa in montagna britanniche, a conferma di una leadership anche europea in questa disciplina dell'atletica leggera.

Il percorso è stato modificato a causa del maltempo, con pioggia e nebbia a rendere l'ambiente fedele allo stereotipo britannico. Comunque gli Italiani si facevano valere su tutti i terreni. Il valdostano Erik Rosaire transitava primo al Gpm di giornata, anche se in discesa doveva subire la rimonta del compagno di squadra Cesare Maestri abile discesista. Distacchi minimi al traguardo con l'inno di Mameli suonato per un podio tricolore composto da Cesare Maestri 1° in 47'20”, 2° Erik Rosaire in 47'43”, 3° Tim O’Donoghue in 47'50”, 4° Paolo Gallo in 47'56” e 5° Morgan Donnelly in 47'58”.

Ed è podio anche per l'unica ragazza in gara in questa spedizione oltremanica. Finisce terza in 58'05” Elisa Compagnoni, autrice di un'ottima gare alle spalle di Sara McCormak vincitrice in 55’41”, seguita da Tessa Hill seconda in 57’58”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti