International Bettelmatt Sky Race, in Val Formazza vincono Emanuela Brizio e Cristian Minoggio nella 33km e Fracassi e Stoppini la 22km

Di GIANCARLO COSTA ,

Emanuela Brizio (foto organizzazione)
Emanuela Brizio (foto organizzazione)

Domenica è stata una giornata epica: pioggia, a tratti molto forte, nebbia, freddo e vento hanno caratterizzato l'edizione 2014 dell'International Bettelmatt Sky Race, disputatasi in Val Formazza, con partenza e arrivo a Riale - Formazza.

Nonostante le difficile condizioni meteo, ampiamente previste, è stato toccato il record assoluto di partecipanti: i 430 atleti iscritti, 196 nella gara lunga e ben 234 nella gara corta, a cui si devono aggiungere i circa 50 partecipanti a "Dalla Formazza alle Ande", il Giro del Lago di Morasco, hanno sancito il successo dell'evento organizzato da Formazza Event.

Nella gara lunga due sono stati i principali protagonisti: Emanuela Brizio e Cristian Minoggio, che hanno dominato dall'inizio alla fine rispettivamente in campo femminile e maschile. La portacolori della Valetudo Skyrunning ha vinto la 33 km con il tempo di 3h47'06", staccando di ben 31'27" la seconda, Carolina Tiraboschi (Atletica Val Brembana), e di 32'55" la terza, Lisa Buzzoni (Team Sportiva); a completare il terzetto bergamasco, proteso nel vano inseguimento di Emanuela Brizio, la vincitrice delle ultime due edizioni, Ester Scotti, quarta in 4h20'28".

In campo maschile Cristian Minoggio ha sbaragliato il campo: il portacolori della Podistica Cannobio, giunto al traguardo in condizioni di invidiabile freschezza, ha chiuso in 3h14'11", distanziando di 9'00" un atleta del calibro di Stefano Trisconi, comunque molto contento all'arrivo per il risultato, viste le sue non ottimali condizioni fisiche, e di 9'26" un altro bergamasco, Paolo Gotti. Nona posizione per il vincitore dello scorso anno, Maurizio Mora.

Nella gara corta, in campo maschile, ha vinto il promettente, visto che corre da soli due anni, Mauro Stoppini; l'alfiere del GS Genzianella ha completato i 22 km previsti in 1h58'56, precedendo di 4'45" Michele Fantoli (ASD Caddese), lo scorso anno sul podio della gara lunga, e Damiano Belotti (Ossola Ski Team) che con il tempo di 2h03'43" ha bissato il terzo posto dello scorso anno.

Tra le donne, vittoria per Francesca Fracassi (Road Runner Club Milano), con il tempo di 2h35'19"; l'atleta lombarda, vincitrice in passato di una edizione della Meitza Lauf (la ciaspolata organizzata da Formazza Event) ha preceduto una rediviva Annalisa Cappelletti (GS Genzianella), al ritorno alle gare dopo uno stop di oltre sei mesi dovuto a un problema fisico, di 2'41" e la vincitrice della Maratona della Valle Intrasca 2014 Lara Crivelli, che ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 2h48'44".

Grande la soddisfazione dello staff di Formazza Event, non solo per il record di iscrizioni, ma anche per aver dimostrato di saper gestire un evento complesso come l'International Bettelmatt Sky Race anche in condizioni ambientali molto difficili.

Fonte Ufficio Stampa Formazza Event

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti