Inizia la Tre Cime Experience, si parte con la Diavolo Vertical Sprint

Di GIANCARLO COSTA ,

Tre Cime Experience (foto nicolabombassei)
Tre Cime Experience (foto nicolabombassei)

Sarà un fine settimana intenso quello che si vivrà a Misurina tra domani e domenica, in programma la Tre Cime Experience by Scarpa, tre eventi, “Diavolo Vertical Sprint”, “Cadini Sky Race” e “Misurina Sky Marathon” che faranno ammirare le Tre Cime di Lavaredo e i Cadini di Misurina. Da non dimenticare l’appuntamento dedicato ai più piccoli la “Cadini Kids” che partirà domenica mattina.
Sabato pomeriggio alle ore 15 prenderà il via la prima edizione della “Diavolo Vertical Sprint” con partenza a cronometro dal vecchio ski-lift sino al “Cadin della Neve" seguendo quello che era il vecchio itinerario della sciovia. Il dislivello positivo è di 400 metri mentre lo sviluppo è di 1,5 chilometri.
Le gare più impegnative andranno in scena domenica mattina. La Cadini Sky Race si correrà su percorso di 20 chilometri con 1600 metri di dislivello, mentre la Misurina Sky Marathon, sarà lunga 42 chilometri con un dislivello di 3000 metri.
Le liste di partenza, salvo qualche inserimento dell’ultimo momento, sono definite. Alla Diavolo Vertical Sprint si contenderanno la vittoria finale, Manuel Da Col, Giorgio Dell’Osta, Olivo Da Prà e Manuel De Zan.

Nella Cadini Sky Race occhi puntati per l’azzurro Luca Cagnati che dopo l’appuntamento “veloce” al Campionato Europeo dei Vigili del Fuoco al Giro delle Mura tornerà a calzare le scarpe da “sentieri dolomitici”. In campo femminile Martina De Silvestro, seconda alla recente Transpelmo, Elisa Luchese e Priska Gasser.
Per quanto riguarda la gara regina del prossimo fine settimana, la Misurina Sky Marathon, Janata Milan e Silvia Rampazzo cercheranno di salire ancora una volta sul gradino del podio. Milan, vincitore nel 2017, cercherà di migliorare il suo record, (4h00’39’’) mentre Silvia Rampazzo vorrà firmare per la terza volta l’albo d’oro. Ivan Kestler e Regina Spiess dovranno cercare di non lasciare troppo spazio alle due teste di serie.
La Cadini Promotion, grazie alla collaborazione con Dolomiti Bus, ha previsto una navetta dedicata che da Auronzo porterà gli atleti a Misurina. La navetta è gratuita, ma dovrà essere prenotata, anche gli accompagnatori e i volontari potranno usufruirne. 
Gli orari sono stati studiati per riuscire a essere a Misurina in tempo per ritirare il pacco gara e prepararsi alla partenza. Per il rientro ci sono le normali corriere di linea (a pagamento).
Da domani mattina il quartier generale della Tre Cime Experience sarà a Misurina dove gli atleti troveranno il Village (aperto dal pomeriggio sino al termine delle gare) con ditte partner dell’evento: Scarpa, Osprey e Mico e Cadini Promotion.

Sabato sera ci sarà la presentazione della Tre Cime Experience 2019 con consegna dei pettorali ai top runner. Domenica mattina oltre alle prove più famose andrà in scena la Cadini Kids Race, gara di pochi chilometri riservata ai più giovani.
Per il pubblico ci sarà la possibilità si salire gratuitamente in seggiovia siano al Rifugio Col de Varda per assistere al passaggio degli atleti.

Per maggiori informazioni e iscrizioni consultare il sito web www.trecimeexperience.com oppure visitare la pagina Facebook Tre Cime Experience.

Fonte Areaphoto

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti