Il Team Salomon presentato a Prato Nevoso: un sogno per tutti, il più grande per Kilian

Di GIANCARLO COSTA ,

Il Team Salomon presentato al Museo dello Snowboard di Prato Nevoso
Il Team Salomon presentato al Museo dello Snowboard di Prato Nevoso

Un sabato speciale a Prato Nevoso (CN) quello della scorsa settimana. Non solo perchè era la giornata della prova individuale delle finali di Coppa del Mondo di scialpinismo, ma anche perchè dopo le premiazioni, nel Museo dello Snowboard di Dino Bonelli (storico rider e fotografo di viaggi sulla neve e ormai anche di corsa), una collezione unica al mondo di snowboard dagli albori di questo sport, si è presentato il Team Salomon di skyrunning, composto da chi sale e scende dalle montagne con gli sci in inverno e con le scarpe da corsa in estate.

Sotto la regia del Team Manager Andrea Callera si sono presentati in ordine di età, dal più giovane al più esperto: Davide Magnini, Giulia Compagnoni, Remi Bonnet (SVI), Martina Valmassoi, Martin Anthametten (SVI) e Kilian Jornet Burgada (SPA).

Una stagione con tanti obbiettivi e alcuni sogni, per ognuno di loro, dai nostri junior Magnini e Compagnoni, che si divideranno tra i Vertical Km, la Sierre-Zinal Junior, senza dimenticare la Nazionale di corsa in montagna che avrà i Campionati Europei a Trento, visto che i due sono anche Campioni Europi di specialità. Per Martina Valmassoi il doppio ruolo di atleta e fotografa/blogger, per lei gare un po' più lunghe anche per riuscire a conciliare il doppio impegno. Per lo svizzero Remi Bonnet l'obbiettivo della conquista della Coppa del Mondo di skyrunning, visto che nel 2015 ha vinto 6 gare del circuito e fatto anche lo strepitoso record della K3 Susa-Rocciamelone. Il suo compatriota Martin Anthamatten ha due obbiettivi, la Patrouille des Glaciers, gara di scialpinismo da Zermatt a Verbier, e la UltraKs di Zermatt, anche perchè è nato e vive sotto l'imponente mole del Matterhorn. Un discorso a parte va fatto per Kilian. Quella di sabato era la sua ultima gara di scialpinismo, rinuncia al Tour du Rutor e alla Patrouille, andrà in montagna e farà qualche gara di skyrunning e trail in estate, come la Mount Marathon in Alaska e organizzerà la Tromso Skyrace in Norvegia. Ma il suo vero obbiettivo è in Himalaya alla fine dell'estate, è l'Everest, è il tentativo di record di salita/discesa e forse di discesa con gli sci, probabilmente nel couloir Hornbein.

Buena suerte Kilian, che la montagna ti sia amica.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti