Il maratoneta azzurro Ruggero Pertile lascia le gare ad alto livello e diventa il nuovo direttore tecnico di Assindustria Sport Padova

Di GIANCARLO COSTA ,

Ruggero Pertile quarto ai Mondiali di Pechino in maratona (foto d'archivio)
Ruggero Pertile quarto ai Mondiali di Pechino in maratona (foto d'archivio)

L’ho visto a Sestriere nei giorni scorsi seguire altri corridori in mountain bike e pi correre con loro ed ecco la spiegazione. Ruggero Pertile 43 anni, compiuti lo scorso 8 agosto, ha deciso di lasciare l’atletica ad alto livello vissuta in prima persona per assumere il nuovo ruolo di direttore tecnico di Assindustria Sport Padova.

“Già da un po’ di tempo ho iniziato ad allenare, mettendo a disposizione dei più giovani la mia esperienza”, spiega Pertile, alle spalle tre partecipazioni ai Giochi Olimpici e quattro ai Mondiali nella maratona, fino al quarto posto nella rassegna iridata del 2015 a Pechino dopo aver centrato lo stesso piazzamento agli Europei di Barcellona nel 2010. “Non sto annunciando che non mi vedrete più al via in una gara, ma certo non lo farò in appuntamenti di livello internazionale, come ho fatto sin qui. Voglio dedicare tutto me stesso a questa nuova avventura”.
Tantissime le emozioni di una carriera lunga e colma di soddisfazioni, impreziosita dalle vittorie sulle strade di Roma, Torino e Padova, oltre che dalla medaglia d’oro conquistata ai Giochi del Mediterraneo 2013 nella mezza maratona. “Quando mi è stato proposto l’incarico, mi sono sentito onorato e orgoglioso, perché questa è la società che mi ha lanciato, e contento, perché avrò l’opportunità di restare nel mio ambiente, anche se ovviamente avrò meno tempo a disposizione per me. Voglio dedicare tutto me stesso a questa nuova avventura”.

“Ruggero non è solo un atleta, ma un simbolo per questa società”, aggiunge Leopoldo Destro, presidente di Assindustria Sport Padova. “Il simbolo di come la passione, l’impegno e la capacità di credere ai propri sogni possano permettere di raggiungere i traguardi più importanti. Spero che una figura come la sua possa fare da traino per tutta l’atletica leggera padovana. Assieme al consiglio direttivo, abbiamo voluto coinvolgerlo in questo progetto: l’esperienza e le competenze maturate sul campo parlano per lui e ringrazio il suo predecessore Fabio De Gaspari per il proficuo lavoro svolto in questi due anni”.

Fonte fidal

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti