I Campionati del mondo di Skyrunning pronti a ripartire nel 2021

Di GIANCARLO COSTA ,

Pirenei spagnoli sede dei Campionati Mondiali di Skyrunning al Buff Epic Trail (foto Billy Fotograf)
Pirenei spagnoli sede dei Campionati Mondiali di Skyrunning al Buff Epic Trail (foto Billy Fotograf)

I Campionati del Mondo di Skyrunning e i Campionati del Mondo Giovanili sono nuovamente in calendario e attireranno atleti da non meno di 29 Paesi tra i due eventi. Dopo i rinvii del 2020 i campionati sono confermati e i corridori non vedono l’ora di tornare in montagna a gareggiare.

Campionati del Mondo 2020, rinviati al 2021, si terranno tra il 9 e l’11 luglio in Vall de Boí nei Pirenei spagnoli, già sede dei Campionati del Mondo 2016. I Campionati, che si svolgono a cadenza biennale, sono alla sesta edizione.

Gli atleti si confronteranno nelle tre discipline: VERTICAL, SKY e SKYULTRA. Titoli mondiali individuali e a squadre e 27 medaglie saranno assegnati, insieme al titolo di Combinata, basato sui migliori risultati ottenuti nelle gare Vertical e Sky. Il parterre sarà di livello mondiale e conterà circa 185 atleti che daranno li massimo nei tre eventi parte del Buff®Mountain Festival.

Le gare partiranno venerdì 9 luglio con la disciplina VERTICAL con Buff Epic Trail VK, un Vertical Kilometer® di 2,8 km che scalderà fin da subito l’atmosfera. Il giorno seguente sarà la volta della SKYULTRA Buff Epic Trail 68K. I Campionati si concluderanno domenica 11 luglio con Buff Epic Trail 42K per i titoli SKY.

L’evento si svolgerà nella magnifica Vall de Boí, una spettacolare arena naturale parte del Patrimonio Mondiale UNESCO, circondata da vette di 3.000m e 200 laghi montani. Nel 2019 il Buff® Mountain Festival ha attratto 3.000 atleti e 15.000 spettatori.

FEDME, la Federazione Spagnola degli Sport di Montagna, il membro spagnolo dell’ISF patrocinerà gli eventi e invierà i propri referee. L’organizzazione è nelle capaci mani di OCI Sport, con cui l’ISF ha collaborato numerose volte in eventi di alto profilo. Test anti-doping WADA saranno effettuati ai Campionati.

Campionati del Mondo Giovanili di Skyrunning

Ci saranno solo due settimane per riprendere fiato prima di tuffarsi nel Campionati del Mondo Giovanili 2021 e vedere le future star dello skyrunning emergere nella spettacolare località de L’Aquila, Abruzzo, dal 30 luglio al 1 agosto 2021.

Dopo il rinvio del 2020, la quinta edizione dei Campionati Giovanili vedranno 187 atleti tra i 15 e i 23 anni provenienti da 26 Paesi sfidarsi per le 54 medaglie in palio.

Venerdì 30 luglio i giovani skyrunner si presenteranno alla partenza del VERTICAL Gran Sasso Vertical Run, una gara di 3,8 km e 1.000m di dislivello positivo che arriva a 2.130m di quota.

Dopo un giorno di riposo i giovani corridori affronteranno la dura Gran Sasso SkyRace® di 23 km e 2.369m di dislivello positivo. La categoria Youth A, che comprende atleti tra 15 e 17 anni, corre su un percorso ridotto.

Nel 2019 i Campionati Giovanili hanno visto la partecipazione record di 200 giovani atleti da 28 Paesi, con 13 Paesi che hanno portato a casa medaglie.
I Campionati Mondiali Giovanili di Skyrunning sono organizzati annualmente e puntano a sviluppare e promuovere lo sport per il futuro.
FISky, la Federazione Italiana Skyrunning, membro italiano dell’ISF, patrocinerà gli eventi e fornirà i referee. Test anti-doping WADA saranno effettuati ai Campionati.

La stagione estiva skyrunning 2021 si sta già scaldando con questi due importanti eventi. Più notizie seguiranno a proposito dei Campionati Europei 2021 che si terranno in Portogallo a novembre.

Fonte International Skyrunning Federation

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti