Graziano Giordanengo e Katarzina Kuzminska vincono la riedizione della Chaminado, da Cuneo al Santuario di Castelmagno

Di GIANCARLO COSTA ,

L'arrivo del vincitore della Chaminado Graziano Giordanengo (foto fb Fausto Deandrea)
L'arrivo del vincitore della Chaminado Graziano Giordanengo (foto fb Fausto Deandrea)

Domenica 30 agosto si è disputata la 26ª edizione della storica marcia Alpina di 42 Km che da Cuneo porta gli atleti al Santuario di Castelmagno. 74 gli atleti partiti da Cuneo che hanno sfidato il caldo e il 1300 m di dislivello.

Subito al comando il favorito Lorenzo Tricheri (Roata Chiusani) insieme a Giuseppe Masaneo (Dragonero), a breve distanza Walter Sartor (Dragonero) ed Enrico Chiapello (Caragliese) e più staccato Graziano Giordanengo (Dragonero). Nella partenza intermedia di Cervasca Mario Prandi (Cambiaso Risso Genova) si aggrega ai battistrada e i tre proseguono appaiati fino a Valgrana quando venivano quasi raggiunti da Chiapello che però nel tratto boschivo prima di Monterosso cedeva il passo. Nel frattempo Giordanengo superava Sartor a Valgrana, Chiapello a Monterosso e Trincheri al 33° Km cercando di rimontare su Masaneo. Al 37° Km avveniva il sorpasso e nonsotante vittima di crampi riusciva a superare anche Prandi all'ultimo Km e tagliare il traguardo dopo 3h13'21", apllaudito da Bruno Favarin, il vincitore del 1975. Secondo posto per Macio Dalmasso (Valle Grana) in 3h16'30" e 3° il compagno di squadra Enrico Delfino in 3h19'33", 4° Masaneo, 5° Paolo Rovera (Dragonero), 6° Chiapello, 7° Alessandro Arnaudo (Dragonero), 8° posto per la prima donna, la polacca Kuzminska Katarzina (Canavesana) in 3h35'09", 9° Carlo Mauro (PAM) e 10° Matteo Renda (Valle Grana). Concludevano il podio femminile Federica Basso (Valle Grana) e Liliana Pagliero (Brancaleone Asti).

Nella prova di 13 Km da Pradleves successo per Diego Oreglia (Pod 2000 Marene) davanti a Fernado Lopez (Dragonero) e Dario Tassone (Atl Cuneo) mentre nelle donne Elisa Almondo (Brancaleone) ha preceduto le droneresi Sandra Lerda ed Elisa Giordano del Dragonero.

Fonte Dragonero

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti