Grande successo sportivo e di pubblico per il trofeo nazionale Bianco Marcia

Di MARCO CESTE ,

DELUCA GIORGI
DELUCA GIORGI

Si è svolto il 30 gennaio a Bianco (R.C.), per la prima volta in Calabria, il Trofeo Nazionale Invernale di Marcia, la prima competizione dell’anno 2011 per i marciatori provenienti da ogni parte d’Italia. Il lungomare, circuito di gara, è stato il teatro per festeggiare anche i 150 anni dell’Unità Nazionale, all’insegna dello sport che ha unito le diverse provenienze territoriali.

La marcia, specialità definita del "tacco e punta", ha entusiasmato il numeroso pubblico che, sin dalle prime ore del mattino, ha assistito alle competizioni iniziate con gli esordienti e cadetti, proseguendo poi con le prove sui 35km e 20km, e terminando con la 10km allieve. L’assessore regionale alle attività produttive, dott. Antonio Caridi, ha rimarcato come "Bianco ha saputo assolvere al rilevante impegno cui è stato chiamato, anche in virtù delle positive esperienze maturate negli anni con l’organizzazione di importanti manifestazioni sportive di altissimo livello tecnico ed agonistico.". In occasione di questo Trofeo Nazionale la Calabria ha saputo offrire l’occasione per realizzare un’autentica festa dello sport, per regalare momenti di incontro e di aggregazione tra giovani provenienti da realtà così distanti e così diverse; e nel contempo si è avuta l’opportunità di promuovere il nostro immenso patrimonio storico, artistico, culturale ed ambientale. Letteralmente trasportato dalle gesta atletiche dei protagonisti il sindaco di Bianco, prof. Antonio Scordino, che in una battuta al volo ha dichiarato: "abbiamo visto im pegnati tanti atleti sotto lo sguardo attento del campione olimpico Ivano Brugnetti , ospite d'onore dell'evento. Atleti arrivati da tutta Italia che hanno lottato fino all’ultimo metro per guadarsi la partecipazione alla prossima Coppa del Mondo di marcia, in un paesaggio magico come quello del lungomare di Bianco, con alle spalle il Parco nazionale dell’Aspromonte e di fronte il mare intorno al quale sono nate e si sono sviluppate l’arte, la filosofia e la letteratura fondative della cultura occidentale. Bianco, che vanta una delle "dieci più belle spiagge d’Italia" (Legambiente) e la Locride intera sono state onorate di ospitare questo evento che proietta la Calabria al di fuori dei propri confini e da di sé l’immagine più autentica e significativa".

Gara 35 km Uomini

Gara con un risultato quasi scontato e che ha rispettato i pronostici della vigilia con il finanziere Marco De Luca, che ha subito impostato un vertiginoso ritmo di gara. Ha immediatamente fatto il vuoto e solo intorno a metà gara, per problemi di stomaco, ha rallentato il ritmo. Subito dopo aver tagliato il traguardo da vincitore si è dimostrato soddisfatto: "era la pria uscita della stagione e sostanzialmente, sono abbastanza soddisfatto della prestazione di oggi che, senza i legggeri problemi di stomaco, mi avrebbe permesso di concludere con un crono migliore".

Marco De Luca ha vinto in 2h32'52. Seconda piazza per Daniele Masciari, 2h43'57. Ancora Fiamme Gialle per il terzo piazzato, Lorenzo Dessi, 2h45'19.

Gara 20 km Donne

Importanti conferme sono venute dal settore femminile per il responsabile tecnico nazionale del settore marcia, Vittorio Visini, sotto la cui supervisione, ha confermato un buono stato di forma Eleonora Anna Giorgi, atleta delle Fiamme Azzurre, che si è aggiudicata la prova in 1h33'46. Soddisfatto anche il suo allenatore, Gianni Perricelli, un pezzo di storia della Marcia Azzurra. Positiva anche la prova di Antonella Palisano, Fiamme Gialle, 1h35'18. Terza classificata Nicoletta Dell'Aquila, 1h45'46.

Gara 20 km Uomini

Prova vinta dal portacolori dell'Aden Exprivia Molfetta, Massimo Stano in 1h31'. Seguito da Leonardo Serra, dell' Atletica Don Milani, 1h32'29. Terzo gradino del podio per Francesco Campana, 1h35'22.

Gara 10 km Allieve

Il futuro promette veramente bene con le marciatrici viste a Bianco oggi. Vittoria per Anna Clemente, 48'18, seeguta dalla reggina Alessia Costantino, 52'18. Terza Valeria Cicco, 55,09.

Giovanni Certomà – Uff. Stampa "BiancoMarcia"